Carrello 0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello
Filtra per

Antinori

Una passione che si tramanda da 26 generazioni

La Famiglia Antinori si dedica alla produzione vinicola da più di seicento anni: da quando, nel 1385, Giovanni di Piero Antinori entrò a far parte dell' Arte Fiorentina dei Vinattieri. In tutta la sua lunga storia, attraverso 26 generazioni, la famiglia ha sempre gestito direttamente questa attività con scelte innovative e talvolta coraggiose ma sempre mantenendo inalterato il rispetto per le tradizioni e per il territorio.
 

Antiche Radici

Ogni annata, ogni terreno, ogni idea è un nuovo inizio, una nuova ricerca di margini qualitativi sempre più elevati. Come ama dire il Marchese Piero: “ le antiche radici giocano un ruolo importante nella nostra filosofia, ma non hanno mai inibito il nostro spirito innovativo”.
Alle tenute di Toscana e Umbria, patrimonio storico della famiglia, si sono aggiunti con il tempo investimenti in altre aree vocate per la produzione di vini di qualità sia in Italia che all'estero, dove si potesse intraprendere un nuovo percorso di valorizzazione di nuovi “terroir” ad alto potenziale vitivinicolo. La Marchesi Antinori esprime la propria passione per la viticoltura cercando margini di miglioramento sempre più sottili. Per questo si effettuano continui esperimenti nei vigneti e cantine con selezioni di cloni di uve autoctone ed internazionali, tipi di coltivazioni, altitudini dei vigneti, metodi di fermentazione e temperature, tecniche di vinificazione tradizionali e moderne, differenti tipologie di legno, dimensioni ed età delle botti, e variando la lunghezza dell'affinamentoin bottiglia.

"Abbiamo dimostrato, negli anni, che in Toscana ed Umbria c'era la possibilità di produrre vini di alta qualità, riconosciuti a livello internazionale, che potessero mostrare eleganza e finezza mantenendo sempre il carattere originario. La nostra biblioteca ha molti titoli, ma per noi non è abbastanza ricca. Abbiamo una missione che non è del tutto compiuta, il che ci spinge ad esprimere il vasto potenziale dei nostri vigneti e a conciliare il nuovo che rimane da scoprire con il patrimonio del gusto toscano che include tradizione, cultura, agricoltura, l'artistico ed il letterario che infatti rappresentano l'identità della Marchesi Antinori, di cui uno dei maggiori punti di forza sta nel fatto di essere toscana, o, se preferite, la nostra 'toscanità'." Piero Antinori

Castello della Sala Pinot Nero della Sala 2021 -10%

€ 66,83 € 60,15

Castello della Sala Pinot Nero della Sala 2021

Castello della Sals Pinot Nero della Sala 2021 Umbria   IGT   Vinificazione Dopo la diraspatura e unasoffice pigiatura, l'uva è statatrasferitain piccoli serbatoi troncoconici diacciaio inox, dove alla macerazione afreddo per circa 3 giorni è seguitalafermentazione alcolica, durata unasettimana circa. Quest’ultimasi è svoltaa unatemperatura controllata di 26 °C ed è terminatain barrique di rovere francese dove il vino ha completato lafermentazione malolattica e ha proseguito la maturazione peralcuni mesi. Il Pinot Nero della Sala haaffinato un periodo in bottiglia nelle storiche cantine del castello prima dell’uscitasul mercato. Dati Storici I 4 ettari divigneti da cui è prodotto il Pinot Nero del Castello della Salasono situatiad oltre 400 metri s.l.m. su suoli calcarei ricchi di fossili con sabbie di origine sedimentaria che risalgono al Pliocene. Questo vino è stato prodotto per la primavolta con l'annata 1990. Il Castello della Sala è unafortezza che risale al 14° secolo situataa circa 18 Km. da Orvieto, che è stataacquistata dallafamiglia Antinori nel 1940. Note Degustative Pinot Nero della Salasi presenta di un colore rosso granato brillante. Al naso è delicato, con sensazioni di spezie che si uniscono a note diviola, rosa e aromi di piccoli frutti rossi. Al palato è morbido e sapido, con tannini raffinati, setosi e dolci. Il finale è lungo ed equilibrato, un vino pronto fin dasubito ma con un grande potenziale di affinamento.      

Aggiungi al carrello

60,15

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Antinori Guado al Tasso DOC 2021 -15%

€ 166,02 € 141,12

Antinori Guado al Tasso DOC 2021

GUADO AL TASSO DOC 2021     All’arrivo in cantina le uve sono state selezionate in due momenti distinti: prima e dopo la diraspatura, per garantire che solo gli acini perfettamente maturi raggiungessero i serbatoi di fermentazione. Come ogni vendemmia, sono stati suddivisi i singoli appezzamenti di vigneto in tante piccole parcelle di raccolta secondo l’andamento climatico dell’annata, distinguendole per caratteristiche delle uve e vinificandole separatamente. Fermentazione e macerazione sono avvenute in serbatoi di acciaio inox a temperatura controllata per 15 - 20 giorni. Dopo le operazioni di svinatura, il vino è stato trasferito direttamente in barrique, dove, entro la fine dell’anno, ha avuto luogo la fermentazione malolattica. A febbraio le migliori parcelle vinificate sono state selezionate e unite. Guado al Tasso è stato poi trasferito nuovamente in barrique nuove di rovere francese dove è rimasto ad affinare fino all’imbottigliamento avvenuto nel mese di aprile 2020. Guado al Tasso 2021 si presenta di colore rosso rubino intenso. Al naso esprime   attraenti note di spezie dolci e piccoli frutti scuri maturi, radice di liquirizia,   cuoio e tabacco. Al palato la qualità dei tannini è molto aggraziata: setosi in   ingresso e vibranti sul finale. Un vino dal grande equilibrio, gradevolezza e armonia, ma forse per questo ancora   più raffinato.

Aggiungi al carrello

141,12

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Antinori Bolgheri Vermentino DOC 2022 -5%

€ 15,50 € 14,73

Antinori Bolgheri Vermentino DOC 2022

Antinori Bolgheri Vermentino DOC 2022      Classificazione DOC   Annata 2022 Clima   L’annata 2022 a Bolgheri è stata caratterizzata da assenza di piogge da fine inverno fino a buona parte dell’estate. Da metà agosto, l’arrivo di una serie di temporali è stato provvidenziale per il periodo più cruciale di maturazione delle uve. Tale andamento climatico ha infatti garantito un perfetto stato sanitario delle uve ma ha anche favorito una riduzione dello sviluppo vegetativo e della produzione a livello quantitativo.  In particolar modo nel Vermentino, i grappoli hanno raggiunto dimensioni nettamente inferiori alla media con conseguente diminuzione delle rese. La vendemmia è stata anticipata rispetto al solito ed è iniziata con le prime selezioni a fine agosto, per terminare intorno metà settembre. Le uve raccolte inizialmente si presentavano più ricche in acidità e aromi floreali mentre quelle vendemmiate successivamente hanno mostrato acini più maturi, concentrati in estratto e con note agrumate.   Vinificazione    Ogni parcella è stata raccolta separatamente, in funzione del livello di maturazione delle uve, in modo da esaltare le complesse caratteristiche territoriali di ogni vigneto. All’arrivo in cantina le uve sono state diraspate, delicatamente pigiate e pressate in modo soffice. Il mosto ottenuto è stato trasferito in serbatoi di acciaio inox dove ha avuto luogo la fermentazione alcolica a una temperatura di 16 °C. I diversi lotti sono stati accuratamente e regolarmente valutati e assemblati. Il Vermentino di Tenuta Guado al Tasso è stato imbottigliato nel mese di gennaio 2023.  Dati Storici    Tenuta Guado al Tasso si trova nella piccola e prestigiosa DOC di Bolgheri, sulla costa dell’Alta Maremma, a un centinaio di chilometri a sud-ovest di Firenze. Questa denominazione ha una storia relativamente breve (nasce nel 1994) ma vanta di una fama internazionale come nuovo punto di riferimento nel panorama enologico mondiale. Tenuta Guado al Tasso si estende su una superficie di 1.000 ettari - circa 320 piantati a vigneto, il resto coltivato a grano, girasoli e ulivi - in una splendida piana circondata da colline conosciuta come “anfiteatro bolgherese” per la sua particolare conformazione.  I vigneti di Guado al Tasso sono composti prevalentemente con uve di Cabernet Sauvignon, Merlot, Syrah, Cabernet Franc, Petit Verdot e Vermentino, quest’ultimo coltivato sia a bacca bianca che a bacca nera. Godono di un clima mite per la vicina presenza del mare: le brezze costanti mitigano le calure estive e i rigori dell’inverno, puliscono il cielo e tengono alto l’indice di insolazione. La prima annata prodotta di Vermentino nella Tenuta Guado al Tasso è stata la 1996.    Note Degustative    Il Vermentino di Tenuta Guado al Tasso si presenta di un colore giallo paglierino con riflessi verdolini. Al naso è intenso e caratterizzato da sentori di agrumi, fiori bianchi e frutta tropicale. Al palato è sapido e di buona persistenza, con un finale fresco e piacevolmente agrumato.

Aggiungi al carrello

14,73

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
VILLA ANTINORI CHIANTI CLASSICO RISERVA Docg 2021

€ 21,40

VILLA ANTINORI CHIANTI CLASSICO RISERVA Docg 2021

VILLA ANTINORI CHIANTI CLASSICO RISERVA Docg 2021   Clima La stagione 2021 nel Chianti Classico è iniziata con un inverno mite e asciutto, contraddistinto solo nella parte finale del mese di marzo da un breve periodo freddo. Queste condizioni climatiche hanno portato a un importante anticipo del germogliamento delle piante, senza però comprometterne la crescita, avvenuta in maniera ottimale grazie a una seconda parte di primavera mediamente piovosa e piuttosto fresca. L’estate è stata calda ma priva di eccessi termici e con alcuni eventi piovosi che hanno consentito ai grappoli un perfetto sviluppo. Il mese di settembre, durante il quale hanno preso inizio le operazioni di vendemmia, è stato caratterizzato soprattutto nella parte finale da un’intensificazione delle piogge che non hanno però inficiato la qualità della raccolta: queste precipitazioni sono state di aiuto per completare al meglio la maturazione fenolica delle uve. La vendemmia è iniziata con il Sangiovese nella seconda metà di settembre e si è conclusa nella prima settimana di ottobre con le altre varietà complementari. Vinificazione Le uve, dopo essere state diraspate e pigiate in maniera soffice, sono state trasferite in serbatoi di acciaio inox dove ha avuto luogo la fermentazione alcolica a una temperatura controllata mai superiore di 28- 30 °C.  La macerazione è durata circa 10-14 giorni, durante i quali sono stati effettuati interventi meccanici volti all’estrazione controllata di aromi, struttura e tannini dolci. Al termine della fermentazione malolattica, svolta in serbatoi di acciaio inox per il Sangiovese e per alcuni lotti delle altre varietà in barrique di secondo e terzo passaggio, le varie masse sono state assemblate ed hanno proseguito il loro affinamento in legno, prevalentemente in botte grande ed in parte in barrique.  L’imbottigliamento è iniziato nel mese di agosto 2023. Dati Storici Villa Antinori è prima di tutto un’idea, un modo di concepire la produzione vinicola: come sperimentazione ed evoluzione da una parte, come valore storico dall’altra. Sangiovese ed altre varietà complementari rendono omaggio ad un’etichetta storica e ad un vino dalla lunga tradizione: questo nome ha, infatti, quasi cento anni di storia, ed è stato prodotto per la prima volta con l’annata 1928. Con l’inaugurazione della cantina Antinori nel Chianti Classico, la famiglia ha voluto reinterpretare un classico toscano, attraverso una Riserva delicata ed allo stesso tempo decisa ed elegante. Note Degustative Villa Antinori Chianti Classico Riserva 2020 si presenta di un colore rosso rubino.  Al naso colpisce per le note di ciliegia e zucchero filato alternate a toni floreali di violetta e succo di arancia rossa; completano il bouquet sensazioni di ruggine accompagnate da delicati aromi di oud (legno degli dei).  Al palato è vellutato in ingresso per poi distendersi in un sorso saporoso e persistente, richiamando sensazioni speziate di tabacco dolce e cioccolato fondente. Villa Antinori Chianti Classico Riserva    

Aggiungi al carrello

21,40

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Tenuta Tignanello Magnum 'Marchese Antinori' Riserva, Chianti Classico DOCG 2021

€ 102,93

Tenuta Tignanello Magnum 'Marchese Antinori' Riserva, Chianti Classico DOCG 2021

Tenuta Tignanello Magnum 'Marchese Antinori' Riserva, Chianti Classico DOCG 2021 Con Cassa in legno Vinificazione All’arrivo in cantina i grappoli sono stati diraspati e successivamente pigiati in modo soffice; il mosto è stato trasferito in serbatoi di acciaio inox dove ha avuto luogo la fermentazione alcolica, decorsa in una settimana circa. La macerazione è stata gestita con rimontaggi e délestage molto delicati in modo da garantire un’estrazione intensa ma allo stesso tempo capace di preservare l’eleganza e dolcezza dei tannini. Al termine della fermentazione malolattica, decorsa in maniera spontanea entro la fine dell’anno, il vino assemblato ha proseguito il periodo di affinamento in barrique di rovere francese e ungherese per circa un anno. Il Marchese Antinori è stato quindi imbottigliato e ha affinato in bottiglia per ulteriori 12 mesi. Dati Storici Tenuta Tignanello si trova nel cuore del Chianti Classico, sulle morbide colline   racchiuse tra le valli della Greve e della Pesa e si estende per 319 ettari, di   cui circa 130 vitati. I vigneti di Tenuta Tignanello sono composti principalmente   dall’autoctono Sangiovese e da varietà non tradizionali come Cabernet Sauvignon   e Cabernet Franc. Il Marchese Antinori è un vino storico di casa Antinori che, dall’annata   2012, viene prodotto con uve provenienti dalla Tenuta Tignanello. Un vino che si   presenta come piena espressione di qualità ed eleganza del Sangiovese di queste   zone. Note Degustative Marchese Antinori Chianti Classico Riserva si presenta di un colore rosso rubino. Al naso colpisce per le intense note di frutta rossa matura, ciliegia, ribes e lampone, alternate a delicati sentori floreali di rosa canina, viola e lavanda; completano il bouquet tipiche sensazioni ematiche unite a piacevoli sfumature speziate di tabacco, cannella e chiodo di garofano, con una dolce nota di cioccolato al latte. Al palato è equilibrato, con tannini setosi e vibranti che donano una buona freschezza e sostengono un finale sapido e persistente.                

Aggiungi al carrello

102,93

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Antinori Guado al Tasso DOC 2021
con cassetta in legno -10%

€ 166,02 € 149,42

Antinori Guado al Tasso DOC 2021 con cassetta in legno

GUADO AL TASSO DOC 2021     All’arrivo in cantina le uve sono state selezionate in due momenti distinti: prima e dopo la diraspatura, per garantire che solo gli acini perfettamente maturi raggiungessero i serbatoi di fermentazione. Come ogni vendemmia, sono stati suddivisi i singoli appezzamenti di vigneto in tante piccole parcelle di raccolta secondo l’andamento climatico dell’annata, distinguendole per caratteristiche delle uve e vinificandole separatamente. Fermentazione e macerazione sono avvenute in serbatoi di acciaio inox a temperatura controllata per 15 - 20 giorni. Dopo le operazioni di svinatura, il vino è stato trasferito direttamente in barrique, dove, entro la fine dell’anno, ha avuto luogo la fermentazione malolattica. A febbraio le migliori parcelle vinificate sono state selezionate e unite. Guado al Tasso è stato poi trasferito nuovamente in barrique nuove di rovere francese dove è rimasto ad affinare fino all’imbottigliamento avvenuto nel mese di aprile 2020. Guado al Tasso 2021 si presenta di colore rosso rubino intenso. Al naso esprime   attraenti note di spezie dolci e piccoli frutti scuri maturi, radice di liquirizia,   cuoio e tabacco. Al palato la qualità dei tannini è molto aggraziata: setosi in   ingresso e vibranti sul finale. Un vino dal grande equilibrio, gradevolezza e armonia, ma forse per questo ancora   più raffinato.

Aggiungi al carrello

149,42

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Antinori Solaia IGT 2020 -10%

€ 500,00 € 450,00

Antinori Solaia IGT 2020

SOLAIA IGT 2020 Bottiglia da Collezione   Vinificazione L’attenzione è stata elevata, sia in vigneto durante la raccolta sia in cantina, dove le uve sono state diraspate e gli acini, accuratamente selezionati al tavolo di cernita, sono stati trasferiti dopo pigiatura per gravità nei serbatoi. É fondamentale infatti che nei serbatoi di vinificazione troncoconici da 60 Hl giungano solo gli acini perfetti. Durante la fermentazione e la macerazione è stata prestata estrema attenzione nel mantenere il corretto equilibrio tra il frutto e la qualità del tannino in modo da esprimere al meglio la dolcezza, la fragranza, l’identità e il carattere di Solaia. Immediatamente dopo la svinatura è stata avviata la fermentazione malolattica che, in barrique, ha esaltato la complessità e la piacevolezza del vino. Il processo di affinamento ha avuto luogo in fusti nuovi di rovere francese per circa 18 mesi. Dopo un primo periodo in lotti separati, questi sono stati assemblati per completare la maturazione in legno.   Dati Storici Solaia è un vigneto di circa 20 ettari esposto a sud-ovest tra i 350 e i 400 metri s.l.m. su un suolo roccioso calcareo con roccia di alberese e galestro, situato presso Tenuta Tignanello. La famiglia Antinori ha prodotto questo vino per la prima volta con l’annata 1978; l’uvaggio iniziale era 80% Cabernet Sauvignon e 20% Cabernet Franc, che è stato ripetuto nel 1979. Nelle annate successive è stato introdotto un 20% di Sangiovese e sono state fatte alcune correzioni nel rapporto tra Cabernet Sauvignon e Cabernet Franc, fino ad arrivare alla composizione attuale. Solaia è prodotto soltanto nelle annate eccezionali e non è stato prodotto nel 1980, 1981, 1983,1984 e 1992.   Note degustative Solaia 2020 si presenta con un  profilo olfattivo è ampio, articolato e complesso, ricco di tutte le varietà di frutti di bosco, fiori rossi, cuoio, caffè, tabacco, cioccolato, spezie dolci, erbe balsamiche, macchia mediterranea e altro ancora.  Il sorso rivela grande corpo e rotondità, potenza ben calibrata, tannini fitti e robusti.   

Aggiungi al carrello

450,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Castello della Sala Cervaro della Sala Marchesi Antinori 2022 -5%

€ 70,88 € 67,34

Castello della Sala Cervaro della Sala Marchesi Antinori 2022

Umbria IGT Castello della Sala Cervaro della Sala Marchesi   Antinori 2022   Vinificazione La cantina divinificazione è costruita per sfruttare appieno il principio della gravità e consente la gestione degli acini e laloro macerazione senza che questi subiscano interventi meccanici derivati daazione di pompaggi. La raccolta delle uve avviene nelle primissime ore del mattino in modo dafar giungere in cantinafrutti integri e non stressati dalle più alte temperature del giorno. I mosti, provenienti da macerazione pellicolare delle uve a 10 °C per circa quattro ore,vengono trasferiti per cadutain serbatoi di decantazione dove illimpidiscono prima di essere trasferiti in barrique. È qui che haluogo lafermentazione alcolicaseguita da quella malolattica. Solitamente dopo cinque mesi lo Chardonnay è pronto per essere trasferito di nuovo in acciaio per unirsi con il Grechetto, che invece viene vinificato separatamente e in “assenza” di legno. Successivamente il Cervaro della Salaaffina peralcuni mesi in bottiglia nelle storiche cantine del Castello della Sala prima dell’uscitasul mercato. Dati Storici Il nome Cervaro deriva dalla nobile famiglia proprietaria del Castello della Sala nel corso del XIV secolo: i Monaldeschi della Cervara. Uve Chardonnay unite ad una piccola parte di Grechetto per un vino pensato per affinare nel tempo e rappresentare l’eleganza e la complessità di un luogo unico. Il Cervaro della Sala è stato uno dei primivini italianiasvolgere fermentazione malolattica ed affinamento in barrique con la primaannata nel 1985.   Note Degustative Il Cervaro della Sala 2021 si presenta di un colore giallo scarico con riflessiverdoliniancora   evidenti. Al naso è intenso e complesso, con note diagrumi,ananas e fiori diacacia ben in   armonia con sentori divaniglia e pietra focaia. Al palato è pieno, fine e ben strutturato;   la piacevole sapidità è ben bilanciata dalle tipiche sensazioni dolci di burro di   nocciola. Lavendemmia 2021 saràricordata come una delle grandiannate di Cervaro   della Sala, capace di esprimersi oggi come negli anni avenire.    

Aggiungi al carrello

67,34

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Antinori Guado al Tasso DOC 2017 -5%

€ 166,02 € 157,72

Antinori Guado al Tasso DOC 2017

GUADO AL TASSO DOC 2018     All’arrivo in cantina le uve sono state selezionate in due momenti distinti: prima e dopo la diraspatura, per garantire che solo gli acini perfettamente maturi raggiungessero i serbatoi di fermentazione. Come ogni vendemmia, sono stati suddivisi i singoli appezzamenti di vigneto in tante piccole parcelle di raccolta secondo l’andamento climatico dell’annata, distinguendole per caratteristiche delle uve e vinificandole separatamente. Fermentazione e macerazione sono avvenute in serbatoi di acciaio inox a temperatura controllata per 15 - 20 giorni. Dopo le operazioni di svinatura, il vino è stato trasferito direttamente in barrique, dove, entro la fine dell’anno, ha avuto luogo la fermentazione malolattica. A febbraio le migliori parcelle vinificate sono state selezionate e unite. Guado al Tasso è stato poi trasferito nuovamente in barrique nuove di rovere francese dove è rimasto ad affinare fino all’imbottigliamento avvenuto nel mese di aprile 2020. Guado al Tasso 2018 si presenta di colore rosso rubino intenso. Al naso esprime attraenti note di spezie dolci e piccoli frutti scuri maturi, radice di liquirizia, cuoio e tabacco. Al palato la qualità dei tannini è molto aggraziata: setosi in ingresso e vibranti sul finale. Un vino dal grande equilibrio, gradevolezza e armonia, sicuramente meno potente rispetto all’annata 2017, ma forse per questo ancora più raffinato.

Aggiungi al carrello

157,72

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Antinori Tomaresca Magnum Carrubo Primitivo di Manduria DOC 2019 -7%

€ 101,81 € 94,68

Antinori Tomaresca Magnum Carrubo Primitivo di Manduria DOC 2019

Antinori Tomaresca Magnum Carrubo Primitivo di Manduria DOC 2019   Classificazione Primitivo di Manduria DOC Annata 2019 Uvaggio Primitivo Clima L’annata 2019 in Salento è stata tendenzialmente regolare. Un inverno dal clima generalmente mite e con precipitazioni nella media storica ha preceduto una primavera fresca, determinando un ritardo nel germogliamento e nella successiva fioritura. L’estate è stata regolare, asciutta e contraddistinta da moderata ventilazione. Questo decorso ha consentito alle uve di raggiungere una maturazione ottimale e una notevole concentrazione, pur mantenendo integre le caratteristiche note fruttate. Il Primitivo per Carrubo è stato raccolto tra il 6 e il 9 settembre. Vinificazione e affinamento Le uve sono state raccolte leggermente surmature. La macerazione, avvenuta a seguito della pigiatura, è stata gestita con rimontaggi soffici ed è decorsa a una temperatura non superiore ai 27 °C.  La fermentazione malolattica ha avuto luogo in acciaio. Successivamente all’affinamento, avvenuto in tonneaux da 500 lt di rovere francese, in parte nuovi e in parte di 2° passaggio, il vino ha riposato in bottiglia per 8 mesi prima dell’uscita sul mercato. Gradazione alcolica 16% Vol. Dati storici Tenuta Carrubo si trova nelle campagne del paese di Fragagnano (TA), nell’area della DOC di Manduria, a circa 120 metri sul livello del mare. I 40 ettari di vigneto sono coltivati con la storica varietà locale. Qui, il Primitivo trova una zona di elezione, favorito dai terreni calcarei, tipicamente rossi, e dal clima caratterizzato da estati particolarmente calde, ma con ottime escursioni termiche tra il giorno e la notte. I vigneti storici sono allevati ad alberello ma sono presenti, nei filari più recenti, anche spalliere. Carrubo, prodotto da una selezione di uve provenienti dei vigneti di tenuta, nasce dall’ambizione di rappresentare il carattere e il fascino del territorio pugliese attraverso la varietà principe di questa denominazione: il Primitivo. Note degustative Carrubo 2019 si presenta di un colore rosso rubino intenso con riflessi violacei.  Al naso è ricco e complesso: note intense di marasca, ciliegia sotto spirito e prugna secca si uniscono a sensazioni delicate di liquirizia, vaniglia, cioccolato e amaretto.  Al palato è morbido e ampio, con tannini eleganti ben sostenuti da una piacevole freschezza. Ottima la lunghezza sul finale e fruttato il retrogusto, tipico della varietà.    

Aggiungi al carrello

94,68

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Antinori Tomaresca Carrubo Primitivo di Manduria DOC 2019 -7%

€ 44,27 € 41,17

Antinori Tomaresca Carrubo Primitivo di Manduria DOC 2019

Antinori Tomaresca Carrubo Primitivo di Manduria DOC 2019   Classificazione Primitivo di Manduria DOC Annata 2019 Uvaggio Primitivo Clima L’annata 2019 in Salento è stata tendenzialmente regolare. Un inverno dal clima generalmente mite e con precipitazioni nella media storica ha preceduto una primavera fresca, determinando un ritardo nel germogliamento e nella successiva fioritura. L’estate è stata regolare, asciutta e contraddistinta da moderata ventilazione. Questo decorso ha consentito alle uve di raggiungere una maturazione ottimale e una notevole concentrazione, pur mantenendo integre le caratteristiche note fruttate. Il Primitivo per Carrubo è stato raccolto tra il 6 e il 9 settembre. Vinificazione e affinamento Le uve sono state raccolte leggermente surmature. La macerazione, avvenuta a seguito della pigiatura, è stata gestita con rimontaggi soffici ed è decorsa a una temperatura non superiore ai 27 °C.  La fermentazione malolattica ha avuto luogo in acciaio. Successivamente all’affinamento, avvenuto in tonneaux da 500 lt di rovere francese, in parte nuovi e in parte di 2° passaggio, il vino ha riposato in bottiglia per 8 mesi prima dell’uscita sul mercato. Gradazione alcolica 16% Vol. Dati storici Tenuta Carrubo si trova nelle campagne del paese di Fragagnano (TA), nell’area della DOC di Manduria, a circa 120 metri sul livello del mare. I 40 ettari di vigneto sono coltivati con la storica varietà locale. Qui, il Primitivo trova una zona di elezione, favorito dai terreni calcarei, tipicamente rossi, e dal clima caratterizzato da estati particolarmente calde, ma con ottime escursioni termiche tra il giorno e la notte. I vigneti storici sono allevati ad alberello ma sono presenti, nei filari più recenti, anche spalliere. Carrubo, prodotto da una selezione di uve provenienti dei vigneti di tenuta, nasce dall’ambizione di rappresentare il carattere e il fascino del territorio pugliese attraverso la varietà principe di questa denominazione: il Primitivo. Note degustative Carrubo 2019 si presenta di un colore rosso rubino intenso con riflessi violacei.  Al naso è ricco e complesso: note intense di marasca, ciliegia sotto spirito e prugna secca si uniscono a sensazioni delicate di liquirizia, vaniglia, cioccolato e amaretto.  Al palato è morbido e ampio, con tannini eleganti ben sostenuti da una piacevole freschezza. Ottima la lunghezza sul finale e fruttato il retrogusto, tipico della varietà.    

Aggiungi al carrello

41,17

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Antinori Tomaresca Cabernet Sauvignon DOC “Locone” 2021 -7%

€ 25,28 € 23,51

Antinori Tomaresca Cabernet Sauvignon DOC “Locone” 2021

Antinori Tomaresca Cabernet Sauvignon DOC “Locone” 2021    Classificazione Cabernet Sauvignon DOC Annata 2021 Vitigni: Cabernet Sauvignon 100% Alcol: 14,5%  Formato: 0.75l Temperatura di servizio: 18 °C Bernardi Rate: 92/100 Tipologia: Rosso Puglia Peculiarità:  Il nome Locone trae ispirazione dall’omonimo lago, un bacino artificiale situato nel territorio di Minervino Murge; questo luogo, nel corso degli anni, è diventato uno splendido bacino idrologico abitato da fauna e flora lacustre, fondamentali per dare vita ad un’area carsica, bianca e “povera” come quella dell’alta Murgia.   NOTA DI DEGUSTAZIONE Al naso regala piacevoli sensazioni fruttate di lampone e frutti di bosco che si uniscono a freschi sentori di rosmarino e menta. Al palato è morbido, aggraziato con tannini avvolgenti e una piacevole persistenza. ABBINAMENTO Da abbinare a primi piatti a base di ragù, ad arrosti e carni grigliate. CANTINA La tenuta pugliese degli Antinori nasce dalla consapevolezza di quello che è l’enorme potenziale qualitativo che le zone di Castel del Monte e del Salento sono capaci di esprimere. Sin da subito, infatti, ed esattamente dal 1998, la filosofia produttiva di Tormaresca si è basata sulla qualità più totale dei suoi prodotti in relazione alle tradizioni più radicate del territorio. La maggior parte dei vigneti di cui l’azienda si compone è coltivata con quelle che sono le varietà più tipiche della zona, alcune delle quali risalenti addirittura alla lontana civiltà della Magna Grecia: il primitivo, il negroamaro, il fiano, l’aglianico e il nero di troia. Tormaresca è costituita da tre tenute situate nei tre centri produttivi più rilevanti della Puglia, corrispondenti a tre delle aree più vocate alla produzione vitivinicola di tutta la regione: Tenuta Bocca di Lupo nella zona di Castel del Monte, immersa nella selvaggia Murgia barese, Masseria Maìme, nel territorio produttivo del Salento, il cuore pulsante della regione, e Tenuta Carrubo, nella zona del Primitivo di Manduria. In vigna, i 360 ettari vitati sono condotti in parte seguendo le norme dell’agricoltura biologica e in parte secondo i canoni dell’agricoltura convenzionale, ma in ogni caso le cure che vengono dedicate a ogni pianta sono rigorose e attente, e le viti vengono allevate nel massimo rispetto di ambiente, natura ed ecosistema.  In cantina, le più moderne tecnologie del settore convivono con le più radicate e antiche tradizioni locali, e le etichette che ne scaturiscono sono tecnicamente ineccepibili da un lato, poi contemporaneamente anche in grado di raccontare la più bella essenza enoica delle terre di Puglia. Dal “Pietrabianca” al “Calafuria” Rosato, dal “Torcicoda” al “Fichimori”, fino ad arrivare allo Chardonnay e al Moscato di Trani “Kaloro”, vini semplicemente eccezionali.

Aggiungi al carrello

23,51

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Antinori Magnum  Botrosecco Maremma Toscana DOC 2021

€ 45,89

Antinori Magnum Botrosecco Maremma Toscana DOC 2021

Antinori Magnum  Botrosecco Maremma Toscana DOC 2021    Classificazione DOC Annata 2021 Clima L’annata 2021 è stata contraddistinta da un inverno mite con abbondanti precipitazioni che hanno garantito buone riserve idriche nel suolo utili per l’inizio della stagione vegetativa. La primavera, inizialmente fresca, è proseguita con temperature nella media favorendo così una regolare fioritura e allegagione. I mesi estivi, tendenzialmente caldi e asciutti, hanno assicurato il corretto ciclo vegetativo della vite e un ottimo sviluppo e maturazione dell’acino. La raccolta è iniziata la terza settimana di settembre con il Cabernet Franc, capace di donare al vino un’elegante struttura tannica, ed è proseguita una settimana dopo con il Cabernet Sauvignon, contraddistinto da fragranze di frutta rossa matura.   Vinificazione All’arrivo in cantina le uve, accuratamente selezionate alla raccolta, sono state diraspate e pigiate delicatamente e trasferite in serbatoi di acciaio inox; qui ha avuto luogo la fermentazione alcolica a una temperatura di circa 25 °C in modo da esaltare la caratteristica componente aromatica varietale e mantenere una maggiore integrità del frutto. Durante la macerazione, decorsa in circa 15 giorni, sono state eseguite opportune bagnature del cappello di vinaccia per estrarre solamente i tannini più pregiati.  Successivamente il vino è stato trasferito in serbatoi di acciaio inox, dove ha avuto luogo la fermentazione malolattica, completata entro la fine dell’anno. Botrosecco ha riposato 9 mesi in barrique prima dell’affinamento in bottiglia. Dati storici Fattoria Le Mortelle si trova nel cuore della Maremma Toscana, a pochi chilometri da Castiglione della Pescaia, in una posizione straordinaria ed affascinante sia per la natura che per la storia dei luoghi che la circondano. La famiglia Antinori è presente da sempre in queste terre.  Nel 1863, un atto patrimoniale menziona tra i possedimenti proprio Poggio Franco, uno dei vigneti più vocati della tenuta, insieme ad altre parcelle di terreno.    La famiglia dal 1999 ha lavorato sia ai vigneti che alla nuova cantina con la convinzione che l’area, ancora emergente nel panorama vitivinicolo italiano, sia altamente vocata alla produzione di vini di qualità e che qui si possono esprimere al meglio le caratteristiche del terroir e delle varietà coltivate. La fattoria si estende su 270 ettari di cui 170 piantati a vigneto con Cabernet Sauvignon e Cabernet Franc, oltre a più recenti impianti di varietà a bacca bianca come Vermentino, Ansonica e Viognier, e ad una piccola quota di Carménère. Il terreno, di medio impasto, sabbioso e limoso, ha una composizione prevalentemente siliceo-argillosa ed è, in certe zone, ricco di scheletro.   Note Degustative Botrosecco 2021si presenta di un colore rosso rubino.  Al naso è ricco di note di frutta matura, come di mirtilli e more, ben integrate alle delicate sensazioni di tabacco e pepe bianco. Al palato è sapido e persistente, con tannini avvolgenti e un piacevole retrogusto di frutta fresca e di cioccolato alla ciliegia.

Aggiungi al carrello

45,89

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Antinori Doppio Magnum  Botrosecco Maremma Toscana DOC 2021 -7%

€ 118,99 € 110,66

Antinori Doppio Magnum Botrosecco Maremma Toscana DOC 2021

Antinori Doppio Magnum  Botrosecco Maremma Toscana DOC 2021    Classificazione DOC Annata 2021 Clima L’annata 2021 è stata contraddistinta da un inverno mite con abbondanti precipitazioni che hanno garantito buone riserve idriche nel suolo utili per l’inizio della stagione vegetativa. La primavera, inizialmente fresca, è proseguita con temperature nella media favorendo così una regolare fioritura e allegagione. I mesi estivi, tendenzialmente caldi e asciutti, hanno assicurato il corretto ciclo vegetativo della vite e un ottimo sviluppo e maturazione dell’acino. La raccolta è iniziata la terza settimana di settembre con il Cabernet Franc, capace di donare al vino un’elegante struttura tannica, ed è proseguita una settimana dopo con il Cabernet Sauvignon, contraddistinto da fragranze di frutta rossa matura.   Vinificazione All’arrivo in cantina le uve, accuratamente selezionate alla raccolta, sono state diraspate e pigiate delicatamente e trasferite in serbatoi di acciaio inox; qui ha avuto luogo la fermentazione alcolica a una temperatura di circa 25 °C in modo da esaltare la caratteristica componente aromatica varietale e mantenere una maggiore integrità del frutto. Durante la macerazione, decorsa in circa 15 giorni, sono state eseguite opportune bagnature del cappello di vinaccia per estrarre solamente i tannini più pregiati.  Successivamente il vino è stato trasferito in serbatoi di acciaio inox, dove ha avuto luogo la fermentazione malolattica, completata entro la fine dell’anno. Botrosecco ha riposato 9 mesi in barrique prima dell’affinamento in bottiglia. Dati storici Fattoria Le Mortelle si trova nel cuore della Maremma Toscana, a pochi chilometri da Castiglione della Pescaia, in una posizione straordinaria ed affascinante sia per la natura che per la storia dei luoghi che la circondano. La famiglia Antinori è presente da sempre in queste terre.  Nel 1863, un atto patrimoniale menziona tra i possedimenti proprio Poggio Franco, uno dei vigneti più vocati della tenuta, insieme ad altre parcelle di terreno.    La famiglia dal 1999 ha lavorato sia ai vigneti che alla nuova cantina con la convinzione che l’area, ancora emergente nel panorama vitivinicolo italiano, sia altamente vocata alla produzione di vini di qualità e che qui si possono esprimere al meglio le caratteristiche del terroir e delle varietà coltivate. La fattoria si estende su 270 ettari di cui 170 piantati a vigneto con Cabernet Sauvignon e Cabernet Franc, oltre a più recenti impianti di varietà a bacca bianca come Vermentino, Ansonica e Viognier, e ad una piccola quota di Carménère. Il terreno, di medio impasto, sabbioso e limoso, ha una composizione prevalentemente siliceo-argillosa ed è, in certe zone, ricco di scheletro.   Note Degustative Botrosecco 2021 si presenta di un colore rosso rubino.  Al naso è ricco di note di frutta matura, come di mirtilli e more, ben integrate alle delicate sensazioni di tabacco e pepe bianco. Al palato è sapido e persistente, con tannini avvolgenti e un piacevole retrogusto di frutta fresca e di cioccolato alla ciliegia.

Aggiungi al carrello

110,66

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Antinori Guado al Tasso Bolgheri DOC 2014 Doppio Magnum -5%

€ 1680,00 € 1596,00

Antinori Guado al Tasso Bolgheri DOC 2014 Doppio Magnum

Doppio Magnum GUADO AL TASSO DOC 2014     All’arrivo in cantina le uve sono state selezionate in due momenti distinti:   prima e dopo la diraspatura, per garantire che solo gli acini perfettamente maturi   raggiungessero i serbatoi di fermentazione. Come ogni vendemmia, sono stati suddivisi   i singoli appezzamenti di vigneto in tante piccole parcelle di raccolta secondo   l’andamento climatico dell’annata, distinguendole per caratteristiche   delle uve e vinificandole separatamente. Fermentazione e macerazione sono avvenute   in serbatoi di acciaio inox a temperatura controllata per 15 - 20 giorni. Dopo le   operazioni di svinatura, il vino è stato trasferito direttamente in barrique, dove,   entro la fine dell’anno, ha avuto luogo la fermentazione malolattica. A febbraio   le migliori parcelle vinificate sono state selezionate e unite. Guado al Tasso è   stato poi trasferito nuovamente in barrique nuove di rovere francese dove è rimasto   ad affinare fino all’imbottigliamento avvenuto nel mese di aprile 2018. Guado al Tasso 2014 si presenta di colore rosso rubino intenso. Al naso esprime   attraenti note di spezie dolci e piccoli frutti scuri maturi, radice di liquirizia,   cuoio e tabacco. Al palato la qualità dei tannini è molto aggraziata: setosi in   ingresso e vibranti sul finale. Un vino dal grande equilibrio, gradevolezza e armonia forse più raffinato.

Aggiungi al carrello

1596,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Salento IGT Tormaresca Fichimori Marchesi Antinori IGT 2022

€ 11,12

Salento IGT Tormaresca Fichimori Marchesi Antinori IGT 2022

Salento Tormaresca Fichimori Marchesi Antinori IGT 2022     Il Fichimori di Tormaresca è un vino fresco e dinamico nella sua struttura, piacevolissimo se servito fresco. Estesissimo nucleo produttivo, con ben 350 ettari vitati, di proprietà della famosa casa vinicola toscana Antinori, distribuito tra la Penisola Salentina e Castel del Monte, Tormaresca ha festeggiato nel 2008 i 10 anni di attività La qualità e l’affidabilità dei vini di Tormaresca è sempre assicurata, di vendemmia in vendemmia, anche grazie alla fama che precede i suoi “genitori”, i Marchesi Antinori. Grazie all’attenzione costante riservata alle uve in vigna e in cantina, Tormaresca è in grado di donare sempre dei vini dall’eccellente profilo gustativo e aromatico Passione, coraggio e fiducia nell'enorme potenziale qualitativo che la Puglia, ed in particolare le zone di Castel del Monte e del Salento, possono esprimere, sono gli elementi che hanno spinto gli Antinori ad investire in questa regione; ed oggi più che mai, Tormaresca di conferma uno dei grandi nomi del panorama vitivinicolo pugliese, ormai sinonimo di qualità assoluta dei suoi vini Con questo Fichimori Tormaresca ha voluto creare un vino da un vitigno autoctono pugliese, rivisitandolo però in chiave moderna, così da renderlo fresco e piacevole Quando arriva l’estate il Fichimori è il vino perfetto. Melograno, marasca e petali di rosa ne determinano il particolare profumo ideale per essere servito come il vino rosso si serve in Puglia quando fa caldo: fresco. I tannini morbidi infatti ne determinano l’ottimo resa, bevuto a temperature basse, come fosse un bianco    

Aggiungi al carrello

11,12

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Antinori Cont'UGO Bolgheri DOC 2021 -10%

€ 57,55 € 51,80

Antinori Cont'UGO Bolgheri DOC 2021

Antinori CONT'UGO Bolgheri  DOC 2021   Dopo la raccolta manuale e un’attenta selezione in cantina, le uve sono state trasferite in serbatoi di acciaio inox termo-condizionati dove ha avuto luogo la fermentazione alcolica e la macerazione, decorsa in circa 20 giorni. La temperatura di fermentazione è stata gestita in funzione del livello di maturazione delle uve: si sono scelte temperature più basse per mantenere maggiore freschezza aromatica, e temperature più alte, fino a circa 30 °C, per enfatizzare l’estrazione polifenolica e la struttura. I diversi lotti, divisi per caratteristiche, sono stati trasferiti in barrique per 1/3 nuove dove hanno terminato la fermentazione malolattica entro la fine dell’anno. I lotti migliori sono stati assemblati e trasferiti nuovamente in barrique per ulteriori 12 mesi di maturazione al termine dei quali il vino è stato imbottigliato. Cont’Ugo ha successivamente affinato in bottiglia per ulteriori 6 mesi prima di essere immesso sul mercato. Cont’Ugo 2018 si presenta di un colore rosso rubino intenso. Al naso è attraente e ricco di sfumature, con sentori che richiamano i profumi delle piante della macchia mediterranea e note dolci di spezie e ciliegia sotto spirito. Al palato i tannini vellutati sono ben supportati dall’acidità capace di conferire al vino freschezza e piacevolezza di beva. Ottima la persistenza.

Aggiungi al carrello

51,80

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Villa Antinori Magnum Chianti Classico Riserva Docg 2020

€ 47,52

Villa Antinori Magnum Chianti Classico Riserva Docg 2020

Villa Antinori Magnum Chiati Classico Riserva Docg 2020    Clima La stagione 2020 nel Chianti Classico è iniziata con un inverno mite e asciutto, contraddistinto solo nella parte finale del mese di marzo da un breve periodo freddo. Queste condizioni climatiche hanno portato a un importante anticipo del germogliamento delle piante, senza però comprometterne la crescita, avvenuta in maniera ottimale grazie a una seconda parte di primavera mediamente piovosa e piuttosto fresca. L’estate è stata calda ma priva di eccessi termici e con alcuni eventi piovosi che hanno consentito ai grappoli un perfetto sviluppo. Il mese di settembre, durante il quale hanno preso inizio le operazioni di vendemmia, è stato caratterizzato soprattutto nella parte finale da un’intensificazione delle piogge che non hanno però inficiato la qualità della raccolta: queste precipitazioni sono state di aiuto per completare al meglio la maturazione fenolica delle uve.  La vendemmia è iniziata con il Sangiovese nella seconda metà di settembre e si è conclusa nella prima settimana di ottobre con le altre varietà complementari. Vinificazione Le uve, dopo essere state diraspate e pigiate in maniera soffice, sono state trasferite in serbatoi di acciaio inox dove ha avuto luogo la fermentazione alcolica a una temperatura controllata mai superiore di 28- 30 °C.  La macerazione è durata circa 10-14 giorni, durante i quali sono stati effettuati interventi meccanici volti all’estrazione controllata di aromi, struttura e tannini dolci. Al termine della fermentazione malolattica, svolta in serbatoi di acciaio inox per il Sangiovese e per alcuni lotti delle altre varietà in barrique di secondo e terzo passaggio, le varie masse sono state assemblate ed hanno proseguito il loro affinamento in legno, prevalentemente in botte grande ed in parte in barrique, fino alla fine della primavera 2022.  L’imbottigliamento è iniziato nel mese di agosto 2022. Dati Storici Villa Antinori è prima di tutto un’idea, un modo di concepire la produzione vinicola: come sperimentazione ed evoluzione da una parte, come valore storico dall’altra. Sangiovese ed altre varietà complementari rendono omaggio ad un’etichetta storica e ad un vino dalla lunga tradizione: questo nome ha, infatti, quasi cento anni di storia, ed è stato prodotto per la prima volta con l’annata 1928. Con l’inaugurazione della cantina Antinori nel Chianti Classico, la famiglia ha voluto reinterpretare un classico toscano, attraverso una Riserva delicata ed allo stesso tempo decisa ed elegante. Note Degustative Villa Antinori Chianti Classico Riserva 2020 si presenta di un colore rosso rubino.  Al naso colpisce per le note di ciliegia e zucchero filato alternate a toni floreali di violetta e succo di arancia rossa; completano il bouquet sensazioni di ruggine accompagnate da delicati aromi di oud (legno degli dei).  Al palato è vellutato in ingresso per poi distendersi in un sorso saporoso e persistente, richiamando sensazioni speziate di tabacco dolce e cioccolato fondente. Villa Antinori Chianti Classico Riserva    

Aggiungi al carrello

47,52

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
VILLA ANTINORI CHIANTI CLASSICO RISERVA Docg 2020

€ 21,52

VILLA ANTINORI CHIANTI CLASSICO RISERVA Docg 2020

VILLA ANTINORI CHIANTI CLASSICO RISERVA Docg 2020   Clima La stagione 2020 nel Chianti Classico è iniziata con un inverno mite e asciutto, contraddistinto solo nella parte finale del mese di marzo da un breve periodo freddo. Queste condizioni climatiche hanno portato a un importante anticipo del germogliamento delle piante, senza però comprometterne la crescita, avvenuta in maniera ottimale grazie a una seconda parte di primavera mediamente piovosa e piuttosto fresca. L’estate è stata calda ma priva di eccessi termici e con alcuni eventi piovosi che hanno consentito ai grappoli un perfetto sviluppo. Il mese di settembre, durante il quale hanno preso inizio le operazioni di vendemmia, è stato caratterizzato soprattutto nella parte finale da un’intensificazione delle piogge che non hanno però inficiato la qualità della raccolta: queste precipitazioni sono state di aiuto per completare al meglio la maturazione fenolica delle uve.  La vendemmia è iniziata con il Sangiovese nella seconda metà di settembre e si è conclusa nella prima settimana di ottobre con le altre varietà complementari. Vinificazione Le uve, dopo essere state diraspate e pigiate in maniera soffice, sono state trasferite in serbatoi di acciaio inox dove ha avuto luogo la fermentazione alcolica a una temperatura controllata mai superiore di 28- 30 °C.  La macerazione è durata circa 10-14 giorni, durante i quali sono stati effettuati interventi meccanici volti all’estrazione controllata di aromi, struttura e tannini dolci. Al termine della fermentazione malolattica, svolta in serbatoi di acciaio inox per il Sangiovese e per alcuni lotti delle altre varietà in barrique di secondo e terzo passaggio, le varie masse sono state assemblate ed hanno proseguito il loro affinamento in legno, prevalentemente in botte grande ed in parte in barrique, fino alla fine della primavera 2022.  L’imbottigliamento è iniziato nel mese di agosto 2022. Dati Storici Villa Antinori è prima di tutto un’idea, un modo di concepire la produzione vinicola: come sperimentazione ed evoluzione da una parte, come valore storico dall’altra. Sangiovese ed altre varietà complementari rendono omaggio ad un’etichetta storica e ad un vino dalla lunga tradizione: questo nome ha, infatti, quasi cento anni di storia, ed è stato prodotto per la prima volta con l’annata 1928. Con l’inaugurazione della cantina Antinori nel Chianti Classico, la famiglia ha voluto reinterpretare un classico toscano, attraverso una Riserva delicata ed allo stesso tempo decisa ed elegante. Note Degustative Villa Antinori Chianti Classico Riserva 2020 si presenta di un colore rosso rubino.  Al naso colpisce per le note di ciliegia e zucchero filato alternate a toni floreali di violetta e succo di arancia rossa; completano il bouquet sensazioni di ruggine accompagnate da delicati aromi di oud (legno degli dei).  Al palato è vellutato in ingresso per poi distendersi in un sorso saporoso e persistente, richiamando sensazioni speziate di tabacco dolce e cioccolato fondente. Villa Antinori Chianti Classico Riserva    

Aggiungi al carrello

21,52

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Matarocchio 2017 – Bolgheri Superiore Doc – Guado al Tasso -5%

€ 576,45 € 547,63

Matarocchio 2017 – Bolgheri Superiore Doc – Guado al Tasso

Matarocchio 2017 – Bolgheri Superiore Doc – Guado al Tasso      L’annata 2017 è stata caratterizzata da un inverno mite e particolarmente asciutto che ha favorito l’anticipo del germogliamento.  L’improvviso calo di temperature a fine aprile che ha coinvolto diverse zone della Toscana non ha causato alcun problema a Bolgheri, grazie alla vicinanza al mare capace di mitigare le temperature mantenendole sopra lo zero. Il periodo maggio – agosto è stato contraddistinto da un clima tendenzialmente caldo ed asciutto, condizioni che hanno limitato lo sviluppo vegetativo della vite e ridotto la dimensione dei grappoli. Le piogge di fine agosto – settembre hanno leggermente abbassato le temperature garantendo di concludere in maniera equilibrata la maturazione, soprattutto nelle varietà e nei vigneti più tardivi. Il Cabernet Franc, tra tutte le varietà coltivate, è forse quella che ha reagito meglio in assoluto alle bizzarrie di questa annata, concentrando l’estratto e le note aromatiche ma senza perdere la propria freschezza ed equilibrio. La vendemmia è avvenuta il 13 settembre per la prima parcella selezionata e il 20/21 del mese per le ultime due. Vinificazione Le uve sono state raccolte a mano e, dopo un’accurata cernita chicco per chicco, è stata eseguita una soffice pigiatura e una pre-macerazione a freddo, alla quale ha fatto seguito l’avvio della fermentazione alcolica. Il vino è stato poi trasferito in barrique nuove di rovere francese, dove ha completato la fermentazione malolattica e ha maturato per 18 mesi. Al termine dell’affinamento e dopo accurati assaggi, le migliori barrique sono state selezionate e unite per dare vita a Matarocchio. Il vino ha poi riposato oltre un anno in bottiglia prima dell’uscita sul mercato. Dati Storici Tenuta Guado al Tasso si trova nella piccola e prestigiosa DOC di Bolgheri, sulla costa dell’Alta Maremma, a un centinaio di chilometri a sud-ovest di Firenze. Questa denominazione ha una storia relativamente breve (nasce nel 1995) ma vanta di una fama internazionale come nuovo punto di riferimento nel panorama enologico mondiale. Tenuta Guado al Tasso si estende su una superficie di circa 320 ettari piantati a vigneto, in una splendida piana circondata da colline conosciuta come “anfiteatro bolgherese” per la sua particolare conformazione.  I vigneti di Guado al Tasso sono composti prevalentemente con uve di Cabernet Sauvignon, Merlot, Syrah, Cabernet Franc, Petit Verdot e Vermentino. Godono di un clima mite per la vicina presenza del mare: le brezze costanti mitigano le calure estive e i rigori dell’inverno, puliscono il cielo e tengono alto l’indice di insolazione. Note Degustative Matarocchio 2017 è un vino ricco e dal colore intenso; Al naso colpisce per i sentori che richiamano il ginepro, l’alloro, la marasca e la liquirizia. È un vino che, nonostante i presupposti dell’annata, non ostenta opulenza: nessuna nota surmatura ma, al contrario, grande eleganza ed integrità che lo rendono al momento quasi austero. I tannini sono straordinariamente lisci e setosi. Un’annata che saprà esprimersi meravigliosamente anche negli anni a venire.

Aggiungi al carrello

547,63

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Castello della Sala Cervaro della Sala Marchesi Antinori 2021 -5%

€ 68,86 € 65,42

Castello della Sala Cervaro della Sala Marchesi Antinori 2021

Umbria IGT Castello della Sala Cervaro della Sala Marchesi   Antinori 2021   Vinificazione La cantina divinificazione è costruita per sfruttare appieno il principio della gravità e consente la gestione degli acini e laloro macerazione senza che questi subiscano interventi meccanici derivati daazione di pompaggi. La raccolta delle uve avviene nelle primissime ore del mattino in modo dafar giungere in cantinafrutti integri e non stressati dalle più alte temperature del giorno. I mosti, provenienti da macerazione pellicolare delle uve a 10 °C per circa quattro ore,vengono trasferiti per cadutain serbatoi di decantazione dove illimpidiscono prima di essere trasferiti in barrique. È qui che haluogo lafermentazione alcolicaseguita da quella malolattica. Solitamente dopo cinque mesi lo Chardonnay è pronto per essere trasferito di nuovo in acciaio per unirsi con il Grechetto, che invece viene vinificato separatamente e in “assenza” di legno. Successivamente il Cervaro della Salaaffina peralcuni mesi in bottiglia nelle storiche cantine del Castello della Sala prima dell’uscitasul mercato. Dati Storici Il nome Cervaro deriva dalla nobile famiglia proprietaria del Castello della Sala nel corso del XIV secolo: i Monaldeschi della Cervara. Uve Chardonnay unite ad una piccola parte di Grechetto per un vino pensato per affinare nel tempo e rappresentare l’eleganza e la complessità di un luogo unico. Il Cervaro della Sala è stato uno dei primivini italianiasvolgere fermentazione malolattica ed affinamento in barrique con la primaannata nel 1985.   Note Degustative Il Cervaro della Sala 2019 si presenta di un colore giallo scarico con riflessiverdoliniancora evidenti. Al naso è intenso e complesso, con note diagrumi,ananas e fiori diacacia ben in armonia con sentori divaniglia e pietra focaia. Al palato è pieno, fine e ben strutturato; la piacevole sapidità è ben bilanciata dalle tipiche sensazioni dolci di burro di nocciola. Lavendemmia 2019 saràricordata come una delle grandiannate di Cervaro della Sala, capace di esprimersi oggi come negli anni avenire.    

Aggiungi al carrello

65,42

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Antinori Villa Antinori Rosso Toscana IGT 2020 CUPRYDER CUP

€ 14,76

Antinori Villa Antinori Rosso Toscana IGT 2020 CUPRYDER CUP

Antinori Villa Antinori Rosso Toscana IGT    Classificazione Toscana IGT Annata 2020 Clima   Nel 2020 lo sviluppo dellavite è stato condizionato da una primaveraall’inizio tendenzialmente asciutta e poi fresca e piovosa causando prima un rallentamento dello sviluppo vegetativo e un conseguente ritardo dellafioritura di due settimane rispetto alla media. L’estate è stata generalmente calda, con piogge ben distribuite durante lastagione, consentendo alle uve diavviare al meglio il processo di maturazione. L’uvaallaraccolta presentava un buon equilibrio traacidità e zuccheri e un ottimo potenziale aromatico grazie a un’elevata escursione termicatra giorno e notte nelle ultime settimane di maturazione. Lavendemmia,avvenuta una decina di giorni di ritardo rispetto al 2018, è iniziataa partire dalla seconda decade di settembre con Merlot, è proseguita con il Syrah, per concludersi con il Sangiovese, Petit Verdot e Cabernet, entro la metà di ottobre.   Vinificazione Le uve raccolte sono state diraspate e pigiate in modo soffice e trasferite in serbatoi di acciaio inox termo-condizionati. La fermentazione alcolica è durata dai 5 ai 7 giorni mentre la macerazione si è protratta per 8-12 giorni. Le temperature di fermentazione non hanno superato i 28 °C per le uve Cabernet, Sangiovese e Petit Verdot, favorendo così l’estrazione di colore e tannini dolci. Nel caso delle uve Syrah e Merlot non si sono mai superati i 25 °C per preservarne le componenti aromatiche. In seguito alla fermentazione malolattica, terminata entro la fine dell’anno per tutte le varietà, il vino è stato trasferito in barrique di rovere francese, ungherese e americano dove ha iniziato il suo periodo di maturazione. Villa Antinori è stato imbottigliato a partire da luglio 2021.   Note Degustative Villa Antinori 2020 si presenta di un colore rosso rubino.  Al naso è intenso e complesso, caratterizzato da note fruttate di amarena e prugna e sentori di bosso, menta e pepe nero.  Al palato si presenta di medio corpo, rotondo, con tannini morbidi e delicati che sostengono un finale lungo e sapido.

Aggiungi al carrello

14,76

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Prodotti Famosi