Carrello 0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello
Filtra per

PUGLIA

Antinori Tomaresca Magnum Carrubo Primitivo di Manduria DOC 2019 -7%

€ 101,81 € 94,68

Antinori Tomaresca Magnum Carrubo Primitivo di Manduria DOC 2019

Antinori Tomaresca Magnum Carrubo Primitivo di Manduria DOC 2019   Classificazione Primitivo di Manduria DOC Annata 2019 Uvaggio Primitivo Clima L’annata 2019 in Salento è stata tendenzialmente regolare. Un inverno dal clima generalmente mite e con precipitazioni nella media storica ha preceduto una primavera fresca, determinando un ritardo nel germogliamento e nella successiva fioritura. L’estate è stata regolare, asciutta e contraddistinta da moderata ventilazione. Questo decorso ha consentito alle uve di raggiungere una maturazione ottimale e una notevole concentrazione, pur mantenendo integre le caratteristiche note fruttate. Il Primitivo per Carrubo è stato raccolto tra il 6 e il 9 settembre. Vinificazione e affinamento Le uve sono state raccolte leggermente surmature. La macerazione, avvenuta a seguito della pigiatura, è stata gestita con rimontaggi soffici ed è decorsa a una temperatura non superiore ai 27 °C.  La fermentazione malolattica ha avuto luogo in acciaio. Successivamente all’affinamento, avvenuto in tonneaux da 500 lt di rovere francese, in parte nuovi e in parte di 2° passaggio, il vino ha riposato in bottiglia per 8 mesi prima dell’uscita sul mercato. Gradazione alcolica 16% Vol. Dati storici Tenuta Carrubo si trova nelle campagne del paese di Fragagnano (TA), nell’area della DOC di Manduria, a circa 120 metri sul livello del mare. I 40 ettari di vigneto sono coltivati con la storica varietà locale. Qui, il Primitivo trova una zona di elezione, favorito dai terreni calcarei, tipicamente rossi, e dal clima caratterizzato da estati particolarmente calde, ma con ottime escursioni termiche tra il giorno e la notte. I vigneti storici sono allevati ad alberello ma sono presenti, nei filari più recenti, anche spalliere. Carrubo, prodotto da una selezione di uve provenienti dei vigneti di tenuta, nasce dall’ambizione di rappresentare il carattere e il fascino del territorio pugliese attraverso la varietà principe di questa denominazione: il Primitivo. Note degustative Carrubo 2019 si presenta di un colore rosso rubino intenso con riflessi violacei.  Al naso è ricco e complesso: note intense di marasca, ciliegia sotto spirito e prugna secca si uniscono a sensazioni delicate di liquirizia, vaniglia, cioccolato e amaretto.  Al palato è morbido e ampio, con tannini eleganti ben sostenuti da una piacevole freschezza. Ottima la lunghezza sul finale e fruttato il retrogusto, tipico della varietà.    

Aggiungi al carrello

94,68

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Antinori Tomaresca Carrubo Primitivo di Manduria DOC 2019 -7%

€ 44,27 € 41,17

Antinori Tomaresca Carrubo Primitivo di Manduria DOC 2019

Antinori Tomaresca Carrubo Primitivo di Manduria DOC 2019   Classificazione Primitivo di Manduria DOC Annata 2019 Uvaggio Primitivo Clima L’annata 2019 in Salento è stata tendenzialmente regolare. Un inverno dal clima generalmente mite e con precipitazioni nella media storica ha preceduto una primavera fresca, determinando un ritardo nel germogliamento e nella successiva fioritura. L’estate è stata regolare, asciutta e contraddistinta da moderata ventilazione. Questo decorso ha consentito alle uve di raggiungere una maturazione ottimale e una notevole concentrazione, pur mantenendo integre le caratteristiche note fruttate. Il Primitivo per Carrubo è stato raccolto tra il 6 e il 9 settembre. Vinificazione e affinamento Le uve sono state raccolte leggermente surmature. La macerazione, avvenuta a seguito della pigiatura, è stata gestita con rimontaggi soffici ed è decorsa a una temperatura non superiore ai 27 °C.  La fermentazione malolattica ha avuto luogo in acciaio. Successivamente all’affinamento, avvenuto in tonneaux da 500 lt di rovere francese, in parte nuovi e in parte di 2° passaggio, il vino ha riposato in bottiglia per 8 mesi prima dell’uscita sul mercato. Gradazione alcolica 16% Vol. Dati storici Tenuta Carrubo si trova nelle campagne del paese di Fragagnano (TA), nell’area della DOC di Manduria, a circa 120 metri sul livello del mare. I 40 ettari di vigneto sono coltivati con la storica varietà locale. Qui, il Primitivo trova una zona di elezione, favorito dai terreni calcarei, tipicamente rossi, e dal clima caratterizzato da estati particolarmente calde, ma con ottime escursioni termiche tra il giorno e la notte. I vigneti storici sono allevati ad alberello ma sono presenti, nei filari più recenti, anche spalliere. Carrubo, prodotto da una selezione di uve provenienti dei vigneti di tenuta, nasce dall’ambizione di rappresentare il carattere e il fascino del territorio pugliese attraverso la varietà principe di questa denominazione: il Primitivo. Note degustative Carrubo 2019 si presenta di un colore rosso rubino intenso con riflessi violacei.  Al naso è ricco e complesso: note intense di marasca, ciliegia sotto spirito e prugna secca si uniscono a sensazioni delicate di liquirizia, vaniglia, cioccolato e amaretto.  Al palato è morbido e ampio, con tannini eleganti ben sostenuti da una piacevole freschezza. Ottima la lunghezza sul finale e fruttato il retrogusto, tipico della varietà.    

Aggiungi al carrello

41,17

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Antinori Tomaresca Cabernet Sauvignon DOC “Locone” 2021 -7%

€ 25,28 € 23,51

Antinori Tomaresca Cabernet Sauvignon DOC “Locone” 2021

Antinori Tomaresca Cabernet Sauvignon DOC “Locone” 2021    Classificazione Cabernet Sauvignon DOC Annata 2021 Vitigni: Cabernet Sauvignon 100% Alcol: 14,5%  Formato: 0.75l Temperatura di servizio: 18 °C Bernardi Rate: 92/100 Tipologia: Rosso Puglia Peculiarità:  Il nome Locone trae ispirazione dall’omonimo lago, un bacino artificiale situato nel territorio di Minervino Murge; questo luogo, nel corso degli anni, è diventato uno splendido bacino idrologico abitato da fauna e flora lacustre, fondamentali per dare vita ad un’area carsica, bianca e “povera” come quella dell’alta Murgia.   NOTA DI DEGUSTAZIONE Al naso regala piacevoli sensazioni fruttate di lampone e frutti di bosco che si uniscono a freschi sentori di rosmarino e menta. Al palato è morbido, aggraziato con tannini avvolgenti e una piacevole persistenza. ABBINAMENTO Da abbinare a primi piatti a base di ragù, ad arrosti e carni grigliate. CANTINA La tenuta pugliese degli Antinori nasce dalla consapevolezza di quello che è l’enorme potenziale qualitativo che le zone di Castel del Monte e del Salento sono capaci di esprimere. Sin da subito, infatti, ed esattamente dal 1998, la filosofia produttiva di Tormaresca si è basata sulla qualità più totale dei suoi prodotti in relazione alle tradizioni più radicate del territorio. La maggior parte dei vigneti di cui l’azienda si compone è coltivata con quelle che sono le varietà più tipiche della zona, alcune delle quali risalenti addirittura alla lontana civiltà della Magna Grecia: il primitivo, il negroamaro, il fiano, l’aglianico e il nero di troia. Tormaresca è costituita da tre tenute situate nei tre centri produttivi più rilevanti della Puglia, corrispondenti a tre delle aree più vocate alla produzione vitivinicola di tutta la regione: Tenuta Bocca di Lupo nella zona di Castel del Monte, immersa nella selvaggia Murgia barese, Masseria Maìme, nel territorio produttivo del Salento, il cuore pulsante della regione, e Tenuta Carrubo, nella zona del Primitivo di Manduria. In vigna, i 360 ettari vitati sono condotti in parte seguendo le norme dell’agricoltura biologica e in parte secondo i canoni dell’agricoltura convenzionale, ma in ogni caso le cure che vengono dedicate a ogni pianta sono rigorose e attente, e le viti vengono allevate nel massimo rispetto di ambiente, natura ed ecosistema.  In cantina, le più moderne tecnologie del settore convivono con le più radicate e antiche tradizioni locali, e le etichette che ne scaturiscono sono tecnicamente ineccepibili da un lato, poi contemporaneamente anche in grado di raccontare la più bella essenza enoica delle terre di Puglia. Dal “Pietrabianca” al “Calafuria” Rosato, dal “Torcicoda” al “Fichimori”, fino ad arrivare allo Chardonnay e al Moscato di Trani “Kaloro”, vini semplicemente eccezionali.

Aggiungi al carrello

23,51

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Salento IGT Tormaresca Fichimori Marchesi Antinori IGT 2022

€ 11,12

Salento IGT Tormaresca Fichimori Marchesi Antinori IGT 2022

Salento Tormaresca Fichimori Marchesi Antinori IGT 2022     Il Fichimori di Tormaresca è un vino fresco e dinamico nella sua struttura, piacevolissimo se servito fresco. Estesissimo nucleo produttivo, con ben 350 ettari vitati, di proprietà della famosa casa vinicola toscana Antinori, distribuito tra la Penisola Salentina e Castel del Monte, Tormaresca ha festeggiato nel 2008 i 10 anni di attività La qualità e l’affidabilità dei vini di Tormaresca è sempre assicurata, di vendemmia in vendemmia, anche grazie alla fama che precede i suoi “genitori”, i Marchesi Antinori. Grazie all’attenzione costante riservata alle uve in vigna e in cantina, Tormaresca è in grado di donare sempre dei vini dall’eccellente profilo gustativo e aromatico Passione, coraggio e fiducia nell'enorme potenziale qualitativo che la Puglia, ed in particolare le zone di Castel del Monte e del Salento, possono esprimere, sono gli elementi che hanno spinto gli Antinori ad investire in questa regione; ed oggi più che mai, Tormaresca di conferma uno dei grandi nomi del panorama vitivinicolo pugliese, ormai sinonimo di qualità assoluta dei suoi vini Con questo Fichimori Tormaresca ha voluto creare un vino da un vitigno autoctono pugliese, rivisitandolo però in chiave moderna, così da renderlo fresco e piacevole Quando arriva l’estate il Fichimori è il vino perfetto. Melograno, marasca e petali di rosa ne determinano il particolare profumo ideale per essere servito come il vino rosso si serve in Puglia quando fa caldo: fresco. I tannini morbidi infatti ne determinano l’ottimo resa, bevuto a temperature basse, come fosse un bianco    

Aggiungi al carrello

11,12

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Piluna Primitivo Salento DOC 2019

€ 9,00

Piluna Primitivo Salento DOC 2019

Piluna Primitivo Salento DOC 2019  Corposo, Intenso, Speziato   DESCRIZIONE Pilùna è un monovarietale di Primitivo. Siamo pochi chilometri fuori dalla DOC primitivo di Manduria, pertanto Pilùna rientra nel disciplinare del IGT Salento. Il nome primitivo deriva da “primo nativo” in quanto è la prima varietà a bacca rossa ad essere pronta per la vendemmia. Il nome Pilùna indica gli antichi contenitori tufacei nei quali si usava conservare olio e vino. PROVENIENZA Salice Salentino (Lecce). VINIFICAZIONE E AFFINAMENTO La vendemmia avviene, in parte manualmente e in parte a macchina, nelle prime ore del mattino durante la prima decade di settembre. Dopo essere state pigiate, le uve fermentano a temperatura controllata in serbatoi di acciaio con macerazione di 14 giorni e rimontaggi programmati. A fermentazione malolattica ultimata, una parte del vino matura per 6 mesi in barrique francesi di secondo e terzo passaggio, mentre la restante parte resta in acciaio. ALLERGENI Contiene solfiti NOTE DI DEGUSTAZIONE Colore rosso-porpora scuro; al naso, si avverte un ampio profumo di frutta rossa matura (prugne e ciliegie) e confettura di amarena e marasca, sfuma, inoltre, sul floreale con viola e spezie, sentori di pepe e di vaniglia con ricordi di macchia mediterranea. In bocca, ha un sapore morbido e concentrato, caldo, giustamente tannico, buona struttura e buona persistenza con un finale che ricorda la confettura di piccoli frutti rossi e liquirizia. Si consiglia con: abbinamento perfetto con costolette di agnello; molto consigliato con carni rosse arrostite o brasate (maiale e selvaggina), primi piatti al sugo saporiti. Premi James Suckling 90 P

Aggiungi al carrello

9,00

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
MARU Negroamaro Salento DOC 2018

€ 9,39

MARU Negroamaro Salento DOC 2018

MARU Negroamaro Salento DOC 2018  Corposo, Intenso, Speziato   DESCRIZIONE Maru è stato uno dei primi prodotti di Castello Monaci; è un monovitigno basato su uno dei più importanti autoctoni del territorio: il Negroamaro. È aperta una diatriba sul significato del nome del vitigno: qualcuno ritiene che sia la ripetizione della parola nero in due lingue: “niger” in latino e “mavros” in greco; altri affermano che amaro indichi quel senso erbaceo e spesso un po’ ruvido del retrogusto del vino. Maru nel dialetto salentino significa “severo”, “scuro” per una certa austerità che il vitigno stesso tende ad esprimere. PROVENIENZA Vigne coltivate ad alberello pugliese e a cordone speronato. Terreni argillosi profondi e asciutti con presenza di calcare tufaceo. Hanno una resa media di 80 quintali per ettaro. VINIFICAZIONE E AFFINAMENTO La vendemmia avviene manualmente nelle prime ore del mattino durante la seconda decade di settembre. Dopo essere state pigiate, le uve fermentano a temperatura controllata in serbatoi di acciaio con macerazione di 10 giorni e rimontaggi programmati. A fermentazione malolattica ultimata, una parte del vino matura per 6 mesi in barrique francesi di secondo e terzo passaggio, mentre la restante parte resta in acciaio. ALLERGENI Contiene solfiti NOTE DI DEGUSTAZIONE Colore rosso rubino-granato; al naso, si presenta con un profumo molto intenso ed armonico, con note che ricordano la macchia mediterranea e l’eucalipto e un sentore di piccoli frutti a bacca nera e tabacco. In bocca, ha un sapore pieno, sapido, minerale e vellutato anche se leggermente amarognolo, rotondo e di ottima struttura. Si consiglia con: abbinamento perfetto con spezzatino di cavallo al sugo; molto consigliato con pasta (sagne ‘ncannulate), polpette al sugo, zuppa di ceci, carni rosse arrostite o in umido (agnello e capretto). Premi James Suckling 90 P

Aggiungi al carrello

9,39

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
AiACE Salice Salentino Riserva DOC 2017

€ 11,03

AiACE Salice Salentino Riserva DOC 2017

AiACE Salice Salentino Riserva DOC 2017  Corposo, Intenso, Speziato   DESCRIZIONE Aiace è uno dei rossi di punta dell’azienda. E’ un Salice Salentino DOC Riserva. Il nome del vino è dedicato ad Aiace Telamonio, re di Salamina, che partecipa alla guerra di Troia, segnalandosi ripetutamente, tra gli eroi greci, per la propria forza e il grande valore. PROVENIENZA Salice Salentino (Lecce). Vigne coltivate su terreni argillosi profondi e asciutti con presenza di calcare tufaceo. VINIFICAZIONE E AFFINAMENTO Dopo essere state pigiate, le uve fermentano a temperatura controllata in serbatoi di acciaio con macerazione di 14-16 giorni e rimontaggi programmati. A fermentazione malolattica ultimata, il vino viene posto a maturare in barrique francesi di primo e secondo passaggio per 12 mesi. Segue un ulteriore affinamento in botte grande (57hl) di altri 12 mesi. Infine riposa per 6 mesi in bottiglia in ambiente climatizzato. ALLERGENI Contiene solfiti NOTE DI DEGUSTAZIONE Colore rosso rubino profondo; ben strutturato, fine ed elegante, profumi complessi, ricco di corpo, gusto caldo e armonico, dal finale persistente. Si consiglia con: abbinamento perfetto con lo stinco di maiale; molto consigliato con carni rosse arrostite o in umido, agnello, capretto e formaggi stagionati; Premi James Suckling 92 P

Aggiungi al carrello

11,03

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Antinori Tenuta Bocca di Lupo Trentageli Rosso del Monte DOC BIO

€ 12,39

Antinori Tenuta Bocca di Lupo Trentageli Rosso del Monte DOC BIO

 Antinori Tenuta Bocca di Lupo Trentageli Rosso del Monte DOC BIO   Classificazione Rosso Castel del Monte D.O.C. – Vino Biologico Annata 2018 Uvaggio Aglianico,Cabernet Sauvignon,Syrah Clima La 2018 è stata un’annata più fresca e con maggiori precipitazioni rispetto alla precedente. L’inverno, generalmente mite, ha preceduto una primavera più fresca, con alcuni cali termici capaci di ritardare il risveglio vegetativo. L’arrivo del caldo a fine aprile ha favorito un netto anticipo della fase fenologica della fioritura, recuperando così il ritardo iniziale. I mesi successivi sono decorsi con temperature intorno ai 30 °C e con rare precipitazioni, permettendo un regolare accrescimento degli acini. Dopo l’invaiatura, le buone condizioni climatiche hanno permesso il raggiungimento di un’ottimale maturità, sia sotto il profilo aromatico che polifenolico. La raccolta delle uve è iniziata a settembre con il Syrah, è proseguita con il Cabernet per concludersi a inizio ottobre con l’Aglianico. Vinificazione e affinamento All’arrivo in cantina le uve sono state diraspate e poi pigiate delicatamente. Successivamente sono state trasferite in serbatoi di acciaio inox, dove ha avuto luogo la fermentazione alcolica, a temperatura controllata di 26-28 °C. La macerazione, gestita con soffici follature e brevi rimontaggi, in modo da avere un’estrazione graduale ed equilibrata. Si è protratta per circa una decina di giorni Al termine della fermentazione alcolica il vino è stato trasferito in barrique di rovere francese e ungherese, dove ha avuto luogo la fermentazione malolattica e l’affinamento. Gradazione alcolica 14,5% Vol. Dati storici La Tenuta Bocca di Lupo è situata ad un’altezza di 250 metri sul livello del mare nel cuore della selvaggia Murgia barese, nei pressi di Minervino Murge – Bari. I terreni calcarei e poveri sono ottimi per ottenere vini rossi di qualità ed eccellenti bianchi. L’azienda ha un’estensione di 130 ettari vitati totalmente biologici. Le principali varietà coltivate sono: Chardonnay, Fiano, Aglianico, Nero di Troia, Cabernet Sauvignon e Moscato di Trani. L’Aglianico, uno dei vitigni più nobili del sud, trova insieme al Cabernet Sauvignon una nuova espressione in questo vino. Trentangeli, nato per avvicinare gli appassionati a questa varietà dall'affascinante complessità, ha con le più recenti annate trovato una propria identità che si esprime in una elegante morbidezza. Note degustative Trentangeli si presenta di un colore rosso rubino.  Al naso colpisce con sentori di frutta rossa matura, di ciliegia e amarena, seguiti da aromi freschi di menta e note dolci di vaniglia.  Al palato è morbido ed equilibrato, con tannini piacevolmente presenti, ravvivati dalla buona freschezza tipica dell’Aglianico.     

Aggiungi al carrello

12,39

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Antinori Tenuta Bocca di Lupo Masseria Maime Negroamaro IGT Salento

€ 22,88

Antinori Tenuta Bocca di Lupo Masseria Maime Negroamaro IGT Salento

Antinori Tenuta Bocca di Lupo Masseria Maime Negroamaro IGT Salento    Classificazione Negroamaro I.G.T. Salento Annata 2019 Uvaggio Negroamaro Clima L’annata 2019 in Salento è stata tendenzialmente regolare. Un inverno dal clima generalmente mite e con precipitazioni nella media storica ha preceduto una primavera fresca, determinando un ritardo nel germogliamento e nella successiva fioritura. L’estate è stata regolare, asciutta e contraddistinta da moderata ventilazione, consentendo alle uve rosse di raggiungere una maturazione ottimale e una notevole concentrazione, pur mantenendo l’integrità delle note fruttate La vendemmia del Negroamaro per Masseria Maìme è stata effettuata tra il 26 settembre e il primo ottobre, in linea con la media delle ultime annate. Vinificazione e affinamento Dopo una delicata pigiatura, le uve sono state trasferite in serbatoi di acciaio inox dove ha avuto luogo la fermentazione alcolica a una temperatura controllata di 26-28 °C. La macerazione, gestita con rimontaggi e délestage soffici al fine di effettuare un’estrazione graduale ed equilibrata, si è protratta per 15-18 giorni. Successivamente, il vino è stato affinato in tonneaux di rovere francese e ungherese dalla capacità di 300 lt. È seguito un ulteriore periodo di 15 mesi di affinamento in bottiglia. Gradazione alcolica 14,5% Vol. Dati storici Masseria Maìme sorge in una delle più belle zone dell’Alto Salento, non lontano dalla cittadina di San Pietro Vernotico – Brindisi. La tenuta si sviluppa lungo la costa, creando un paesaggio unico di vigneti che nascono tra boschi e pinete e si perdono a vista d’occhio fino a confondersi con il mare. Le varietà maggiormente presenti sono: Negroamaro, Primitivo, Chardonnay e Cabernet Sauvignon. Note degustative Masseria Maìme si presenta di un colore rosso rubino.  Al naso presenta note fruttate di visciola e prugna unite a piacevoli sensazioni dolci di rosa canina, iris e vaniglia, con una leggera speziatura di pepe nero sul finale. L’ingresso al palato è morbido, sostenuto da tannini eleganti e un finale molto equilibrato.    

Aggiungi al carrello

22,88

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Antinori Tenuta Bocca di Lupo Magnum Trentageli Rosso del Monte DOC BIO

€ 28,48

Antinori Tenuta Bocca di Lupo Magnum Trentageli Rosso del Monte DOC BIO

 Antinori Tenuta Bocca di Lupo Magnum Trentageli Rosso del Monte DOC BIO   Classificazione Rosso Castel del Monte D.O.C. – Vino Biologico Annata 2018 Uvaggio Aglianico,Cabernet Sauvignon,Syrah Clima La 2018 è stata un’annata più fresca e con maggiori precipitazioni rispetto alla precedente. L’inverno, generalmente mite, ha preceduto una primavera più fresca, con alcuni cali termici capaci di ritardare il risveglio vegetativo. L’arrivo del caldo a fine aprile ha favorito un netto anticipo della fase fenologica della fioritura, recuperando così il ritardo iniziale. I mesi successivi sono decorsi con temperature intorno ai 30 °C e con rare precipitazioni, permettendo un regolare accrescimento degli acini. Dopo l’invaiatura, le buone condizioni climatiche hanno permesso il raggiungimento di un’ottimale maturità, sia sotto il profilo aromatico che polifenolico. La raccolta delle uve è iniziata a settembre con il Syrah, è proseguita con il Cabernet per concludersi a inizio ottobre con l’Aglianico. Vinificazione e affinamento All’arrivo in cantina le uve sono state diraspate e poi pigiate delicatamente. Successivamente sono state trasferite in serbatoi di acciaio inox, dove ha avuto luogo la fermentazione alcolica, a temperatura controllata di 26-28 °C. La macerazione, gestita con soffici follature e brevi rimontaggi, in modo da avere un’estrazione graduale ed equilibrata. Si è protratta per circa una decina di giorni Al termine della fermentazione alcolica il vino è stato trasferito in barrique di rovere francese e ungherese, dove ha avuto luogo la fermentazione malolattica e l’affinamento. Gradazione alcolica 14,5% Vol. Dati storici La Tenuta Bocca di Lupo è situata ad un’altezza di 250 metri sul livello del mare nel cuore della selvaggia Murgia barese, nei pressi di Minervino Murge – Bari. I terreni calcarei e poveri sono ottimi per ottenere vini rossi di qualità ed eccellenti bianchi. L’azienda ha un’estensione di 130 ettari vitati totalmente biologici. Le principali varietà coltivate sono: Chardonnay, Fiano, Aglianico, Nero di Troia, Cabernet Sauvignon e Moscato di Trani. L’Aglianico, uno dei vitigni più nobili del sud, trova insieme al Cabernet Sauvignon una nuova espressione in questo vino. Trentangeli, nato per avvicinare gli appassionati a questa varietà dall'affascinante complessità, ha con le più recenti annate trovato una propria identità che si esprime in una elegante morbidezza. Note degustative Trentangeli si presenta di un colore rosso rubino.  Al naso colpisce con sentori di frutta rossa matura, di ciliegia e amarena, seguiti da aromi freschi di menta e note dolci di vaniglia.  Al palato è morbido ed equilibrato, con tannini piacevolmente presenti, ravvivati dalla buona freschezza tipica dell’Aglianico.     

Aggiungi al carrello

28,48

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Antinori Tenuta Bocca di Lupo KALORO Moscatro di Trani DOC BIO

€ 16,23

Antinori Tenuta Bocca di Lupo KALORO Moscatro di Trani DOC BIO

 Antinori Tenuta Bocca di Lupo KALORO Moscatro di Trani DOC BIO   Classificazione Moscato di Trani D.O.C. – Vino Biologico Annata 2020 Uvaggio Moscato Reale Clima L’annata 2020 è stata caratterizzata da un inverno abbastanza mite e poco piovoso, seguito da una primavera fresca, con temperature al di sotto della media del periodo soprattutto nel mese di marzo. Queste condizioni, unite alla nevicata di inizio aprile, hanno determinato un ritardo del germogliamento. La buona dotazione idrica nei terreni favorita dalle ripetute piogge della quarta settimana di aprile e l’aumentare delle temperature giornaliere, hanno contribuito in maniera determinante ad accelerare la crescita dei germogli, recuperando parte del ritardo iniziale. Un’attenta gestione della chioma è stata fondamentale al fine di ottenere una buona aereazione del grappolo, evitando l’insorgenza di malattie fungine. A partire dalla fine di giugno sino alla prima decade di settembre, il clima è stato caratterizzato da temperature piuttosto elevate e da un’assenza significativa di piogge. Tuttavia, nonostante il perdurare della siccità, le piante non hanno registrato importanti cali vegetativi, donando uve sane e integre, grazie alle ottime escursioni termiche tra il giorno e la notte e ai mirati interventi di irrigazione di soccorso. La vendemmia del Moscato Reale di Kaloro si è svolta a fine agosto, con acini uniformi e ben maturi. Vinificazione e affinamento I grappoli di Moscato Reale sono stati raccolti a mano e posti su stuoie al sole in appositi plateaux o cassette. L’appassimento al sole, durato circa una quindicina di giorni, ha permesso una naturale concentrazione degli acini sia dal punto di vista della componente zuccherina e aromatica che della freschezza.  Le uve, dopo l’appassimento al sole, sono state pressate in modo soffice e il mosto fiore, dopo una fase di illimpidimento a freddo, è stato trasferito in tini di acciaio inox, dove è avvenuta la fermentazione alcolica a temperatura controllata, tra i 16 e i 18 °C, in modo da valorizzare il potenziale aromatico degli acini. È seguito poi un periodo di maturazione in acciaio e un ulteriore affinamento in bottiglia. Gradazione alcolica 12% Vol. Dati storici La Tenuta Bocca di Lupo è situata ad un’altezza di 250 metri sul livello del mare nel cuore della selvaggia Murgia barese, nei pressi di Minervino Murge – Bari. I terreni calcarei e poveri sono ottimi per ottenere vini rossi di qualità ed eccellenti bianchi. L’azienda ha un’estensione di 130 ettari vitati totalmente biologici.  Le principali varietà coltivate sono: Chardonnay, Fiano, Aglianico, Nero di Troia, Cabernet Sauvignon e Moscato di Trani. Il nome “Kaloro” si ispira all’amabile clima caldo della Puglia e al color oro della sua terra costantemente baciata dal sole. Il Moscato è uno dei più apprezzati vitigni di Puglia grazie alla sua naturale dolcezza e al suo caratteristico aroma che portano alla creazione di avvolgenti vini bianchi dai riflessi dorati. Freschezza e spiccata acidità lo rendono unico nel panorama dei vini dolci del meridione. Note degustative Kaloro 2020 si presenta di un colore giallo dorato con sfumature ambrate.  Al naso colpisce per le note fruttate e floreali: sentori di pesca gialla, fichi e frutta candita si uniscono a sensazioni di fiori d’arancio e acacia; aromi agrumati donano piacevole freschezza e completano il complesso bouquet. Al palato è morbido, fresco e con una piacevole mineralità. Kaloro è suadente, caratterizzato da un buon equilibrio e dalla ottima persistenza aromatica, tipica di questa varietà. Un vino da dessert capace di esprimersi oggi così come negli anni a venire.       

Aggiungi al carrello

16,23

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Antinori Tomaresca Carrubo Primitivo di Manduria DOC -7%

€ 44,27 € 41,17

Antinori Tomaresca Carrubo Primitivo di Manduria DOC

Antinori Tomaresca Carrubo Primitivo di Manduria DOC    Classificazione Primitivo di Manduria DOC Annata 2019 Uvaggio Primitivo Clima L’annata 2019 in Salento è stata tendenzialmente regolare. Un inverno dal clima generalmente mite e con precipitazioni nella media storica ha preceduto una primavera fresca, determinando un ritardo nel germogliamento e nella successiva fioritura. L’estate è stata regolare, asciutta e contraddistinta da moderata ventilazione. Questo decorso ha consentito alle uve di raggiungere una maturazione ottimale e una notevole concentrazione, pur mantenendo integre le caratteristiche note fruttate. Il Primitivo per Carrubo è stato raccolto tra il 6 e il 9 settembre. Vinificazione e affinamento Le uve sono state raccolte leggermente surmature. La macerazione, avvenuta a seguito della pigiatura, è stata gestita con rimontaggi soffici ed è decorsa a una temperatura non superiore ai 27 °C.  La fermentazione malolattica ha avuto luogo in acciaio. Successivamente all’affinamento, avvenuto in tonneaux da 500 lt di rovere francese, in parte nuovi e in parte di 2° passaggio, il vino ha riposato in bottiglia per 8 mesi prima dell’uscita sul mercato. Gradazione alcolica 16% Vol. Dati storici Tenuta Carrubo si trova nelle campagne del paese di Fragagnano (TA), nell’area della DOC di Manduria, a circa 120 metri sul livello del mare. I 40 ettari di vigneto sono coltivati con la storica varietà locale. Qui, il Primitivo trova una zona di elezione, favorito dai terreni calcarei, tipicamente rossi, e dal clima caratterizzato da estati particolarmente calde, ma con ottime escursioni termiche tra il giorno e la notte. I vigneti storici sono allevati ad alberello ma sono presenti, nei filari più recenti, anche spalliere. Carrubo, prodotto da una selezione di uve provenienti dei vigneti di tenuta, nasce dall’ambizione di rappresentare il carattere e il fascino del territorio pugliese attraverso la varietà principe di questa denominazione: il Primitivo. Note degustative Carrubo 2019 si presenta di un colore rosso rubino intenso con riflessi violacei.  Al naso è ricco e complesso: note intense di marasca, ciliegia sotto spirito e prugna secca si uniscono a sensazioni delicate di liquirizia, vaniglia, cioccolato e amaretto.  Al palato è morbido e ampio, con tannini eleganti ben sostenuti da una piacevole freschezza. Ottima la lunghezza sul finale e fruttato il retrogusto, tipico della varietà.    

Aggiungi al carrello

41,17

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Salento IGT Tormaresca Fichimori Edizione Limitata Marchesi Antinori 2021

€ 11,12

Salento IGT Tormaresca Fichimori Edizione Limitata Marchesi Antinori 2021

Salento   IGT Tormaresca Fichimori Edizione Limitata Marchesi Antinori 2021     Il Fichimori di Tormaresca è un vino fresco e dinamico nella sua struttura, piacevolissimo se servito fresco. Estesissimo nucleo produttivo, con ben 350 ettari vitati, di proprietà della famosa casa vinicola toscana Antinori, distribuito tra la Penisola Salentina e Castel del Monte, Tormaresca ha festeggiato nel 2008 i 10 anni di attività La qualità e l’affidabilità dei vini di Tormaresca è sempre assicurata, di vendemmia in vendemmia, anche grazie alla fama che precede i suoi “genitori”, i Marchesi Antinori. Grazie all’attenzione costante riservata alle uve in vigna e in cantina, Tormaresca è in grado di donare sempre dei vini dall’eccellente profilo gustativo e aromatico Passione, coraggio e fiducia nell'enorme potenziale qualitativo che la Puglia, ed in particolare le zone di Castel del Monte e del Salento, possono esprimere, sono gli elementi che hanno spinto gli Antinori ad investire in questa regione; ed oggi più che mai, Tormaresca di conferma uno dei grandi nomi del panorama vitivinicolo pugliese, ormai sinonimo di qualità assoluta dei suoi vini Con questo Fichimori Tormaresca ha voluto creare un vino da un vitigno autoctono pugliese, rivisitandolo però in chiave moderna, così da renderlo fresco e piacevole Quando arriva l’estate il Fichimori è il vino perfetto. Melograno, marasca e petali di rosa ne determinano il particolare profumo ideale per essere servito come il vino rosso si serve in Puglia quando fa caldo: fresco. I tannini morbidi infatti ne determinano l’ottimo resa, bevuto a temperature basse, come fosse un bianco    

Aggiungi al carrello

11,12

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Salento IGT Tormaresca Fichimori Edizione Limitata Marchesi Antinori 2020

€ 11,12

Salento IGT Tormaresca Fichimori Edizione Limitata Marchesi Antinori 2020

Salento IGT Tormaresca Fichimori Edizione Limitata Marchesi Antinori 2020     Il Fichimori di Tormaresca è un vino fresco e dinamico nella sua struttura, piacevolissimo se servito fresco. Estesissimo nucleo produttivo, con ben 350 ettari vitati, di proprietà della famosa casa vinicola toscana Antinori, distribuito tra la Penisola Salentina e Castel del Monte, Tormaresca ha festeggiato nel 2008 i 10 anni di attività La qualità e l’affidabilità dei vini di Tormaresca è sempre assicurata, di vendemmia in vendemmia, anche grazie alla fama che precede i suoi “genitori”, i Marchesi Antinori. Grazie all’attenzione costante riservata alle uve in vigna e in cantina, Tormaresca è in grado di donare sempre dei vini dall’eccellente profilo gustativo e aromatico Passione, coraggio e fiducia nell'enorme potenziale qualitativo che la Puglia, ed in particolare le zone di Castel del Monte e del Salento, possono esprimere, sono gli elementi che hanno spinto gli Antinori ad investire in questa regione; ed oggi più che mai, Tormaresca di conferma uno dei grandi nomi del panorama vitivinicolo pugliese, ormai sinonimo di qualità assoluta dei suoi vini Con questo Fichimori Tormaresca ha voluto creare un vino da un vitigno autoctono pugliese, rivisitandolo però in chiave moderna, così da renderlo fresco e piacevole Quando arriva l’estate il Fichimori è il vino perfetto. Melograno, marasca e petali di rosa ne determinano il particolare profumo ideale per essere servito come il vino rosso si serve in Puglia quando fa caldo: fresco. I tannini morbidi infatti ne determinano l’ottimo resa, bevuto a temperature basse, come fosse un bianco    

Aggiungi al carrello

11,12

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Campo di Maggio Rosso Piceno DOC 2017

€ 13,55

Campo di Maggio Rosso Piceno DOC 2017

Aggiungi al carrello

13,55

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Antica Enotria Dieciottobre IGT 2017 BIO

€ 23,29

Antica Enotria Dieciottobre IGT 2017 BIO

Aggiungi al carrello

23,29

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Aglianico 'Bocca di Lupo' Tormaresca 2018

€ 49,20

Aglianico 'Bocca di Lupo' Tormaresca 2018

Aglianico 'Bocca di Lupo' Tormaresca 2018    Classificazione Aglianico Castel del Monte D.O.C. – Vino Biologico Annata 2018 Uvaggio Aglianico Clima La 2018 è stata un’annata più fresca e con maggiori precipitazioni rispetto alla precedente. L’inverno, generalmente mite, ha preceduto una primavera con temperature al di sotto della media, con alcuni cali termici capaci di ritardare il risveglio vegetativo.  L’arrivo del caldo a fine aprile ha favorito un netto anticipo della fase fenologica della fioritura, recuperando così il ritardo iniziale. I mesi successivi sono decorsi con temperature intorno ai 30 °C e con rare precipitazioni, permettendo un regolare accrescimento degli acini. Dopo l’invaiatura, le buone condizioni climatiche hanno permesso il raggiungimento di un’ottimale maturità, sia sotto il profilo aromatico che polifenolico. La raccolta dell’Aglianico è avvenuta dalla seconda settimana di ottobre, attraverso una selezione manuale dei migliori grappoli dei vigneti della tenuta. Vinificazione e affinamento Le uve sono state raccolte a mano e, all’arrivo in cantina, sono state diraspate e selezionate sul tavolo di cernita in modo che solo gli acini perfetti raggiungessero i tini di vinificazione. La fermentazione alcolica ha avuto luogo in serbatoi di acciaio inox a una temperatura controllata di 26- 28 °C.  La macerazione si è protratta per 15 giorni ed è stata gestita con follature intervallate da délestage e brevi rimontaggi al fine di ottenere un’estrazione graduale e delicata. Durante questa fase si è scelto di rimuovere una buona parte dei vinaccioli per evitare che gli stessi apportassero sensazioni astringenti. Terminata la fermentazione il vino è stato trasferito in barrique di rovere francese, dove ha avuto luogo la fermentazione malolattica e il necessario affinamento. Dopo l’imbottigliamento Bocca di lupo ha risposato almeno un anno in bottiglia. Gradazione alcolica 14,5% Vol. Dati storici Tenuta Bocca di Lupo è situata a un’altezza di 250 metri sul livello del mare nel cuore della selvaggia Murgia barese, nei pressi di Minervino Murge – Bari.  I vigneti dell’azienda, totalmente biologici, sono situati su terreni calcarei e poveri, ottimi per ottenere vini rossi di qualità ed eccellenti bianchi. Le principali varietà coltivate sono: Chardonnay, Fiano, Aglianico, Nero di Troia, Cabernet Sauvignon e Moscato di Trani. Bocca di Lupo è la scintilla che ha fatto accendere il sogno enologico della tenuta. La volontà di riscoprire un varietale nobile come l’Aglianico offrendone una interpretazione diversa ma altrettanto autentica ha guidato un progetto lungo ormai quindici anni. La piena maturità dei vigneti ha consentito di produrre uve profonde e adatte alla produzione di un vino dal grande potenziale di invecchiamento.   Note degustative Bocca di Lupo si presenta di un colore rosso rubino intenso.    Al naso è profondo, con sentori di frutta rossa matura, ciliegia e amarena, e di spezie dolci accompagnate da sensazioni di cacao e aromi balsamici.  Al palato è ricco, i tannini setosi e vibranti lasciano intravedere il buon potenziale d’invecchiamento. Lungo e persistente il finale, caratterizzato da sentori balsamici capaci di donare piacevoli sensazioni di freschezza e complessità.

Aggiungi al carrello

49,20

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Prodotti Famosi