Carrello 0

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello
Filtra per

FRIULI VENEZIA GIULIA

Vespa Bianco 2019 Bastianich -10%

€ 28,64 € 25,78

Vespa Bianco 2019 Bastianich

Vespa Bianco 2019 Bastianich    NOTE DI DEGUSTAZIONE  E’ il vino bandiera dell’azienda, nato nell’oramai lontano 1997 come portatore di un messaggio enologico forte e chiaro: i vini   bianchi friulani, nelle loro migliori espressioni produttive, nulla hanno da invidiare sia in termini di qualità che di longevità   agli  altri  big  della  scena  ‘bianchista’   internazionale.  E’  proprio  della  longevità  che   il  Vespa  Bianco  ha  fatto  la  sua  forza   e  costruito  il  suo  futuro,  splendido,  destino,   donandoci  ancora  oggi  delle  espressioni  qualitative   che  fanno  decisamente  sognare. Grazie all’eleganza conferita dallo Chardonnnay, alla struttura fornita dal Sauvignon, raccolto tardivamente, ed alla   cremosità  regalata  dal  Picolit, questo  vino   rappresenta  la  summa  enologica  per  un  blend   friulano  ed  è  giustamente  considerato come uno fra i migliori bianchi d’Italia. Già dalla gioventù il suo colore regala nuances di giallo ed oro di antichi   riflessi, molto brillante e  straordinariamente pulito. Al naso le note di cera, di albicocche   sotto  spirito, di ginestra e miele  conferiscono   al  vino  un  immediata  impatto  fresco  seppur   strutturato.  Incredibile  la  sua  mineralità,  che   lo  eleva  verticalmente e gli conferisce straordinaria   freschezza.  In bocca tutta la complessità, l’avvolgenza, la setosità e la struttura   del vino si espandono con incredibile finezza ed eleganza dando vita a sensazioni di carezzevole voluttà. Incredibile quando   invecchiato  per  diversi  (dieci  e  più)  anni.   Vino  che  si  abbina  perfettamente  al  coquillages   ed  ai  crostacei  seppur  affronta serenamente qualsiasi tipo di carne bianca e di preparazione strutturata (anche affumicata). Irripetibile se gustato da solo, magari dopo una dura giornata di lavoro…   DATI ANALITICI  Gradazione alcolica: 13,5% vol.  

Aggiungi al carrello

25,78

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
CALABRONE 2018  Bastianich Wine -10%

€ 64,61 € 58,15

CALABRONE 2018 Bastianich Wine

CALABRONE 18 Bastianich IGT   NOTE DI DEGUSTAZIONE Il Calabrone rappresenta la sublimazione di tutte le componenti di un vino, reali e idealizzate, ed un esempio eclatante di come  dietro un’incredibile struttura possano nascondersi degli aspetti di leggerezza e delicatezza che lo rendono uno dei vini più  eleganti  ed  ammalianti  presenti  nel  panorama  internazionale.  Stupisce  infatti  come,  nonostante  la  sua  imponenza,  risulti  assolutamente morbido e vellutato, delicato ed equilibrato, complesso e godibile nel contempo. Il colore entusiasma da subito:  un  nero  inchiostro  profondo,  cupo,  impenetrabile  ma  tuttavia  vivo  e  lucente  come  mai.  Il  naso  è  un  estratto  di  durone  surmaturo, di  fiori rossi appassiti, di spezie dolci e cioccolata, di lontani rimandi di  tabacco e cacao.  In bocca il suo residuo  zuccherino trae inizialmente in inganno, donando sensazioni molto morbide e dolci. Sensazioni che invece scompaiono in fase  di degustazione in virtù della sua elevatissima acidità e di una carica tannica di incredibile estrazione. Il finale è secco, caldo,  avvolgente e connotato da un equilibrio e da un’eleganza senza pari. Un vino dei contrasti, che ama essere bevuto da solo o, in  alternativa,  con  carni  di  selvaggina  dalle lunghe  cotture,  con  salmì  o  civet,  con i grandi  formaggi  stagionati  della  tradizione  italiana.  DATI ANALITICI Gradazione alcolica: 13,5% vol.  

Aggiungi al carrello

58,15

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Bastianich PLUS IGT 2018 -10%

€ 34,50 € 31,05

Bastianich PLUS IGT 2018

Bastianich PLUS IGT 2018   NOTE DI DEGUSTAZIONE E’ il vino bandiera dell’azienda, nato nell’oramai lontano 1997 come portatore di un messaggio enologico forte e chiaro: i vini  bianchi friulani, nelle loro migliori espressioni produttive, nulla hanno da invidiare sia in termini di qualità che di longevità  agli  altri  big  della  scena  ‘bianchista’  internazionale.  E’  proprio  della  longevità  che  il  Vespa  Bianco  ha  fatto  la  sua  forza  e  costruito  il  suo  futuro,  splendido,  destino,  donandoci  ancora  oggi  delle  espressioni  qualitative  che  fanno  decisamente  sognare. Grazie all’eleganza conferita dallo Chardonnnay, alla struttura fornita dal Sauvignon, raccolto tardivamente, ed alla  cremosità  regalata  dal  Picolit,  questo  vino  rappresenta  la  summa  enologica  per  un  blend  friulano  ed  è  giustamente  considerato come uno fra i migliori bianchi d’Italia. Già dalla gioventù il suo colore regala nuances di giallo ed oro di antichi  riflessi, molto brillante e  straordinariamente pulito. Al naso le note di cera, di albicocche  sotto  spirito, di ginestra e miele  conferiscono  al  vino  un  immediata  impatto  fresco  seppur  strutturato.  Incredibile  la  sua  mineralità,  che  lo  eleva  verticalmente e gli conferisce straordinaria  freschezza.  In bocca tutta la complessità, l’avvolgenza, la setosità e la struttura  del vino si espandono con incredibile finezza ed eleganza dando vita a sensazioni di carezzevole voluttà. Incredibile quando  invecchiato  per  diversi  (dieci  e  più)  anni.  Vino  che  si  abbina  perfettamente  al  coquillages ed  ai  crostacei  seppur  affronta  serenamente qualsiasi tipo di carne bianca e di preparazione strutturata (anche affumicata). Irripetibile se gustato da solo,  magari dopo una dura giornata di lavoro…  DATI ANALITICI Gradazione alcolica: 13,5% vol.  

Aggiungi al carrello

31,05

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Jermann Vinitage TUNINA Venezia Giulia IGT 2015 Edizione Storica cassetta in legno da 3  bottiglie

€ 231,31

Jermann Vinitage TUNINA Venezia Giulia IGT 2015 Edizione Storica cassetta in legno da 3 bottiglie

Jermann Vinitage TUNINA Venezia Giulia IGT 2015 Edizione Storica cassetta in legno da 3  bottiglie     Tipo terreno Marne prevalenti e arenarie appartenenti alla formazione flyschoide di età eocenica caratteristiche della zona collinare con esposizione sud-ovest, nord-est.  Prodotto con uve Sauvignon, Chardonnay, Ribolla Gialla, Malvasia Tenore d'alcool 13,5% Acidità 5,40 ÷ 5,60 ‰ Prima annata prodotta 1975 Durata vino prevista mediamente 7–8 anni, nelle migliori annate oltre i 10   Esame degustativo:  Il  Vintage Tunina ha colore paglierino brillante con riflessi dorati. Il profumo è intenso, ampio, di grande eleganza e persistenza, con sentori di miele e fiori di campo. Ha sapore asciutto, morbido, molto armonico, con persistenza eccezionale, dovuta al corpo particolarmente pieno. Si abbina con primi tartufati, con grande varietà di piatti di pesce, soprattutto al forno e salsato, ma arriva a poter sposare anche carni bianche. Splendido il ricordo di un suo incontro con un cuscinetto di salmone fresco ripieno di parmigiano e carciofi. (Daniele Cernilli) Note:  Le prime prove risalgono alla vendemmia 1973 e la prima annata messa in vendita con tale nome e tale etichetta fu la vendemmia 1975. Storicamente il Vintage Tunina parte come uvaggio delle migliori uve che raccolte tardivamente, a seconda delle annate, circa due settimane dopo la normale vendemmia su una superficie di circa 16 ha di vigneto coltivato sul Ronco del Fortino. Il nome Tunina si riferisce alla vecchia proprietaria del terreno su cui è sito l’originario vigneto ed è dedicato all’amante più povera del Casanova, che era una governante a Venezia che per l’appunto anche lei si chiamava Tunina (Antonia). Con la vendemmia 2015 il Vintage Tunina celebra i suoi primi 40 anni. Già nel 1979 considerato da Luigi Veronelli “Il Mennea dei vini italiani”, poi vino dell’anno annata 1997 per il Gambero Rosso e Oscar del vino annata 1998 per l’Associazione Italiana Sommelier. Nel 2003 Silvio durante una visita all’Abbazia di Monreale a Palermo, ispirato alle decorazioni interne di architettura arabo-normanna, arricchisce l’etichetta con una greca che sviluppa intorno all’esagono. Concludendo riportiamo una citazione dell’articolo di Cesare Pillon apparso su Civiltà del bere di ottobre 2000 “….ma il Vintage Tunina eccezionale lo è per molti altri versi. Nessuno finora se n’era mai reso conto, eppure è il più straordinario vino da meditazione che esista. E non lo è in senso passivo (vino da bere mentre si medita), ma in senso attivo: è un vino che fa meditare….”  

Aggiungi al carrello

231,31

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Vigne di Zamo Merlot 50 anni FCO DOC 2019

€ 34,33

Vigne di Zamo Merlot 50 anni FCO DOC 2019

Vigne di Zamo Friuliano 50 anni FCO DOC 2019   Il Friulano “Vigne Cinquant’anni” della cantina Vigne di Zamò è una versione di particolarericchezza e intensità aromaticadi questo storico bianco prodotto sui Colli Orientali. Le vecchie vigne producono meno uva, ma regalano grappoli con aromi più concentrati e con una maggiore complessità.   Un’etichetta che esprime il valore di piante antiche, che rappresentano lasintesi perfetta tra vitigno e territorio. Si tratta di vino emblematico che unisce alle migliori note varietali delle uve il valore aggiunto di terre capaci di segnare in modo unico e riconoscibile il profilo dei vini. I grappoli sono pressati in protezione d’ossigeno e il mosto fermenta in serbatoi d’acciaio alla temperatura di 18-20 °C. Il vino matura sui lieviti per una decina di mesi e viene imbottigliato senza travasi. Completa l’affinamento con un anno in bottiglia prima della messa in vendita. Nel calice ha un colore giallo chiaro con lievi sfumature dorate. Il quadro olfattivo è intenso e complesso, con aromi di frutta matura, cenni di scorza d’agrumi, sfumature floreali e iodate, ricordi di erbe officinali. Il sorso è profondo e sapido, con un allungo di notevole intensità aromatica, che conduce a un finale armonioso e minerale. E il vero simbolo del territorio in una delle migliori versioni.   Colore Giallo paglierino luminoso con riflessi dorati   Profumo Rosa canina, mughetto, agrumi e frutti a polpa gialla, con una profonda vena minerale   Gusto Fresco e sapido, ricco e abbastanza corrispondente al naso          

Aggiungi al carrello

34,33

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Jermann Where … Dreams ….. IGT 2020

€ 50,67

Jermann Where … Dreams ….. IGT 2020

Jermann Where … Dreams ….. IGT 2020   Tipo terreno Marnoso arenario Prodotto con uve Chardonnay Tenore d'alcool 13,5% Acidità 5,60 ‰ Durata vino prevista 8 – 10 anni Affinamento In botti piccole da 300 litri di rovere francese   “…Dreams…” da uve Chardonnay. Ha colore giallo paglierino risplendente. All’olfatto esprime fascino e complessità con profumi di rara eleganza e raffinatezza. Prevalgono sentori esotici di frutta matura, burro fuso, vaniglia, pasticceria. In bocca mantiene tutte le promesse dell’olfatto, le conferma e le impreziosisce con gentili sapori e sfumature aromatiche fresche e persistenti. (Duemilavini Guida 2003 A.I.S., Dreams 2000) Dedicato all’album rock “The Joshua Tree” degli U2 uscito nel 1987 e in particolare alla canzone “Where the streets have no Name”. Questo vino nasce con la vendemmia 1987 e nel corso degli anni il suo nome ha subito alcune variazioni. Il primo ciclo di nove anni con il nome “Where the Dreams have no end…”, aveva la particolarità di cambiare il colore della capsula ogni annata rifacendosi ai sette colori dell’iride più il bianco e il nero presenti sull’etichetta, cominciando dal bianco in senso antiorario. Sono, inoltre, raffigurate le quattro fasi lunari. Nel 1996 diventa “Were Dreams, now it is just wine!” con la capsula blu sulla quale è stilizzata la cometa Hale-Bopp, questo per altri sette anni. Infine nel 2003 ritorniamo un po’ all’origine con: “W…. Dreams … ……”, aggiungendo, sotto, l’anno del raccolto e disegnando Marte sulla capsula. I puntini da noi vengono interpretati in “Where Dreams can happen” comunque ognuno può avere diverse ispirazioni.  

Aggiungi al carrello

50,67

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Jermann Where … Dreams ….. IGT 2018

€ 50,67

Jermann Where … Dreams ….. IGT 2018

Jermann Where … Dreams ….. IGT 2018   Tipo terreno Marnoso arenario Prodotto con uve Chardonnay Tenore d'alcool 13,5% Acidità 5,60 ‰ Durata vino prevista 8 – 10 anni Affinamento In botti piccole da 300 litri di rovere francese   “…Dreams…” da uve Chardonnay. Ha colore giallo paglierino risplendente. All’olfatto esprime fascino e complessità con profumi di rara eleganza e raffinatezza. Prevalgono sentori esotici di frutta matura, burro fuso, vaniglia, pasticceria. In bocca mantiene tutte le promesse dell’olfatto, le conferma e le impreziosisce con gentili sapori e sfumature aromatiche fresche e persistenti. (Duemilavini Guida 2003 A.I.S., Dreams 2000) Dedicato all’album rock “The Joshua Tree” degli U2 uscito nel 1987 e in particolare alla canzone “Where the streets have no Name”. Questo vino nasce con la vendemmia 1987 e nel corso degli anni il suo nome ha subito alcune variazioni. Il primo ciclo di nove anni con il nome “Where the Dreams have no end…”, aveva la particolarità di cambiare il colore della capsula ogni annata rifacendosi ai sette colori dell’iride più il bianco e il nero presenti sull’etichetta, cominciando dal bianco in senso antiorario. Sono, inoltre, raffigurate le quattro fasi lunari. Nel 1996 diventa “Were Dreams, now it is just wine!” con la capsula blu sulla quale è stilizzata la cometa Hale-Bopp, questo per altri sette anni. Infine nel 2003 ritorniamo un po’ all’origine con: “W…. Dreams … ……”, aggiungendo, sotto, l’anno del raccolto e disegnando Marte sulla capsula. I puntini da noi vengono interpretati in “Where Dreams can happen” comunque ognuno può avere diverse ispirazioni.  

Aggiungi al carrello

50,67

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Jermann Where … Dreams ….. IGT 2017

€ 50,67

Jermann Where … Dreams ….. IGT 2017

Jermann Where … Dreams ….. IGT 2017    Tipo terreno Marnoso arenario Prodotto con uve Chardonnay Tenore d'alcool 13,5% Acidità 5,60 ‰ Durata vino prevista 8 – 10 anni Affinamento In botti piccole da 300 litri di rovere francese   “…Dreams…” da uve Chardonnay. Ha colore giallo paglierino risplendente. All’olfatto esprime fascino e complessità con profumi di rara eleganza e raffinatezza. Prevalgono sentori esotici di frutta matura, burro fuso, vaniglia, pasticceria. In bocca mantiene tutte le promesse dell’olfatto, le conferma e le impreziosisce con gentili sapori e sfumature aromatiche fresche e persistenti. (Duemilavini Guida 2003 A.I.S., Dreams 2000) Dedicato all’album rock “The Joshua Tree” degli U2 uscito nel 1987 e in particolare alla canzone “Where the streets have no Name”. Questo vino nasce con la vendemmia 1987 e nel corso degli anni il suo nome ha subito alcune variazioni. Il primo ciclo di nove anni con il nome “Where the Dreams have no end…”, aveva la particolarità di cambiare il colore della capsula ogni annata rifacendosi ai sette colori dell’iride più il bianco e il nero presenti sull’etichetta, cominciando dal bianco in senso antiorario. Sono, inoltre, raffigurate le quattro fasi lunari. Nel 1996 diventa “Were Dreams, now it is just wine!” con la capsula blu sulla quale è stilizzata la cometa Hale-Bopp, questo per altri sette anni. Infine nel 2003 ritorniamo un po’ all’origine con: “W…. Dreams … ……”, aggiungendo, sotto, l’anno del raccolto e disegnando Marte sulla capsula. I puntini da noi vengono interpretati in “Where Dreams can happen” comunque ognuno può avere diverse ispirazioni.  

Aggiungi al carrello

50,67

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Jermann Where … Dreams ….. IGT 2016

€ 50,67

Jermann Where … Dreams ….. IGT 2016

Jermann Where … Dreams ….. IGT 2016    Tipo terreno Marnoso arenario Prodotto con uve Chardonnay Tenore d'alcool 13,5% Acidità 5,60 ‰ Durata vino prevista 8 – 10 anni Affinamento In botti piccole da 300 litri di rovere francese   “…Dreams…” da uve Chardonnay. Ha colore giallo paglierino risplendente. All’olfatto esprime fascino e complessità con profumi di rara eleganza e raffinatezza. Prevalgono sentori esotici di frutta matura, burro fuso, vaniglia, pasticceria. In bocca mantiene tutte le promesse dell’olfatto, le conferma e le impreziosisce con gentili sapori e sfumature aromatiche fresche e persistenti. (Duemilavini Guida 2003 A.I.S., Dreams 2000) Dedicato all’album rock “The Joshua Tree” degli U2 uscito nel 1987 e in particolare alla canzone “Where the streets have no Name”. Questo vino nasce con la vendemmia 1987 e nel corso degli anni il suo nome ha subito alcune variazioni. Il primo ciclo di nove anni con il nome “Where the Dreams have no end…”, aveva la particolarità di cambiare il colore della capsula ogni annata rifacendosi ai sette colori dell’iride più il bianco e il nero presenti sull’etichetta, cominciando dal bianco in senso antiorario. Sono, inoltre, raffigurate le quattro fasi lunari. Nel 1996 diventa “Were Dreams, now it is just wine!” con la capsula blu sulla quale è stilizzata la cometa Hale-Bopp, questo per altri sette anni. Infine nel 2003 ritorniamo un po’ all’origine con: “W…. Dreams … ……”, aggiungendo, sotto, l’anno del raccolto e disegnando Marte sulla capsula. I puntini da noi vengono interpretati in “Where Dreams can happen” comunque ognuno può avere diverse ispirazioni.  

Aggiungi al carrello

50,67

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Jermann Vinitage TUNINA Venezia Giulia IGT 2018

€ 50,67

Jermann Vinitage TUNINA Venezia Giulia IGT 2018

Jermann Vinitage TUNINA Venezia Giulia IGT 2018    Tipo terreno Marne prevalenti e arenarie appartenenti alla formazione flyschoide di età eocenica caratteristiche della zona collinare con esposizione sud-ovest, nord-est.  Prodotto con uve Sauvignon, Chardonnay, Ribolla Gialla, Malvasia Tenore d'alcool 13,5% Acidità 5,40 ÷ 5,60 ‰ Prima annata prodotta 1975 Durata vino prevista mediamente 7–8 anni, nelle migliori annate oltre i 10 Esame degustativo:  Il  Vintage Tunina ha colore paglierino brillante con riflessi dorati. Il profumo è intenso, ampio, di grande eleganza e persistenza, con sentori di miele e fiori di campo. Ha sapore asciutto, morbido, molto armonico, con persistenza eccezionale, dovuta al corpo particolarmente pieno. Si abbina con primi tartufati, con grande varietà di piatti di pesce, soprattutto al forno e salsato, ma arriva a poter sposare anche carni bianche. Splendido il ricordo di un suo incontro con un cuscinetto di salmone fresco ripieno di parmigiano e carciofi. (Daniele Cernilli) Note:  Le prime prove risalgono alla vendemmia 1973 e la prima annata messa in vendita con tale nome e tale etichetta fu la vendemmia 1975. Storicamente il Vintage Tunina parte come uvaggio delle migliori uve che raccolte tardivamente, a seconda delle annate, circa due settimane dopo la normale vendemmia su una superficie di circa 16 ha di vigneto coltivato sul Ronco del Fortino. Il nome Tunina si riferisce alla vecchia proprietaria del terreno su cui è sito l’originario vigneto ed è dedicato all’amante più povera del Casanova, che era una governante a Venezia che per l’appunto anche lei si chiamava Tunina (Antonia). Con la vendemmia 2015 il Vintage Tunina celebra i suoi primi 40 anni. Già nel 1979 considerato da Luigi Veronelli “Il Mennea dei vini italiani”, poi vino dell’anno annata 1997 per il Gambero Rosso e Oscar del vino annata 1998 per l’Associazione Italiana Sommelier. Nel 2003 Silvio durante una visita all’Abbazia di Monreale a Palermo, ispirato alle decorazioni interne di architettura arabo-normanna, arricchisce l’etichetta con una greca che sviluppa intorno all’esagono. Concludendo riportiamo una citazione dell’articolo di Cesare Pillon apparso su Civiltà del bere di ottobre 2000 “….ma il Vintage Tunina eccezionale lo è per molti altri versi. Nessuno finora se n’era mai reso conto, eppure è il più straordinario vino da meditazione che esista. E non lo è in senso passivo (vino da bere mentre si medita), ma in senso attivo: è un vino che fa meditare….”  

Aggiungi al carrello

50,67

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Jermann Vinitage TUNINA Venezia Giulia IGT 2017

€ 50,67

Jermann Vinitage TUNINA Venezia Giulia IGT 2017

Jermann Vinitage TUNINA Venezia Giulia IGT 2017    Tipo terreno Marne prevalenti e arenarie appartenenti alla formazione flyschoide di età eocenica caratteristiche della zona collinare con esposizione sud-ovest, nord-est.  Prodotto con uve Sauvignon, Chardonnay, Ribolla Gialla, Malvasia Tenore d'alcool 13,5% Acidità 5,40 ÷ 5,60 ‰ Prima annata prodotta 1975 Durata vino prevista mediamente 7–8 anni, nelle migliori annate oltre i 10 Esame degustativo:  Il  Vintage Tunina ha colore paglierino brillante con riflessi dorati. Il profumo è intenso, ampio, di grande eleganza e persistenza, con sentori di miele e fiori di campo. Ha sapore asciutto, morbido, molto armonico, con persistenza eccezionale, dovuta al corpo particolarmente pieno. Si abbina con primi tartufati, con grande varietà di piatti di pesce, soprattutto al forno e salsato, ma arriva a poter sposare anche carni bianche. Splendido il ricordo di un suo incontro con un cuscinetto di salmone fresco ripieno di parmigiano e carciofi. (Daniele Cernilli) Note:  Le prime prove risalgono alla vendemmia 1973 e la prima annata messa in vendita con tale nome e tale etichetta fu la vendemmia 1975. Storicamente il Vintage Tunina parte come uvaggio delle migliori uve che raccolte tardivamente, a seconda delle annate, circa due settimane dopo la normale vendemmia su una superficie di circa 16 ha di vigneto coltivato sul Ronco del Fortino. Il nome Tunina si riferisce alla vecchia proprietaria del terreno su cui è sito l’originario vigneto ed è dedicato all’amante più povera del Casanova, che era una governante a Venezia che per l’appunto anche lei si chiamava Tunina (Antonia). Con la vendemmia 2015 il Vintage Tunina celebra i suoi primi 40 anni. Già nel 1979 considerato da Luigi Veronelli “Il Mennea dei vini italiani”, poi vino dell’anno annata 1997 per il Gambero Rosso e Oscar del vino annata 1998 per l’Associazione Italiana Sommelier. Nel 2003 Silvio durante una visita all’Abbazia di Monreale a Palermo, ispirato alle decorazioni interne di architettura arabo-normanna, arricchisce l’etichetta con una greca che sviluppa intorno all’esagono. Concludendo riportiamo una citazione dell’articolo di Cesare Pillon apparso su Civiltà del bere di ottobre 2000 “….ma il Vintage Tunina eccezionale lo è per molti altri versi. Nessuno finora se n’era mai reso conto, eppure è il più straordinario vino da meditazione che esista. E non lo è in senso passivo (vino da bere mentre si medita), ma in senso attivo: è un vino che fa meditare….”  

Aggiungi al carrello

50,67

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Jermann Vinitage TUNINA Venezia Giulia IGT 2016

€ 50,67

Jermann Vinitage TUNINA Venezia Giulia IGT 2016

Jermann Vinitage TUNINA Venezia Giulia IGT 2016    Tipo terreno Marne prevalenti e arenarie appartenenti alla formazione flyschoide di età eocenica caratteristiche della zona collinare con esposizione sud-ovest, nord-est.  Prodotto con uve Sauvignon, Chardonnay, Ribolla Gialla, Malvasia Tenore d'alcool 13,5% Acidità 5,40 ÷ 5,60 ‰ Prima annata prodotta 1975 Durata vino prevista mediamente 7–8 anni, nelle migliori annate oltre i 10 Esame degustativo:  Il  Vintage Tunina ha colore paglierino brillante con riflessi dorati. Il profumo è intenso, ampio, di grande eleganza e persistenza, con sentori di miele e fiori di campo. Ha sapore asciutto, morbido, molto armonico, con persistenza eccezionale, dovuta al corpo particolarmente pieno. Si abbina con primi tartufati, con grande varietà di piatti di pesce, soprattutto al forno e salsato, ma arriva a poter sposare anche carni bianche. Splendido il ricordo di un suo incontro con un cuscinetto di salmone fresco ripieno di parmigiano e carciofi. (Daniele Cernilli) Note:  Le prime prove risalgono alla vendemmia 1973 e la prima annata messa in vendita con tale nome e tale etichetta fu la vendemmia 1975. Storicamente il Vintage Tunina parte come uvaggio delle migliori uve che raccolte tardivamente, a seconda delle annate, circa due settimane dopo la normale vendemmia su una superficie di circa 16 ha di vigneto coltivato sul Ronco del Fortino. Il nome Tunina si riferisce alla vecchia proprietaria del terreno su cui è sito l’originario vigneto ed è dedicato all’amante più povera del Casanova, che era una governante a Venezia che per l’appunto anche lei si chiamava Tunina (Antonia). Con la vendemmia 2015 il Vintage Tunina celebra i suoi primi 40 anni. Già nel 1979 considerato da Luigi Veronelli “Il Mennea dei vini italiani”, poi vino dell’anno annata 1997 per il Gambero Rosso e Oscar del vino annata 1998 per l’Associazione Italiana Sommelier. Nel 2003 Silvio durante una visita all’Abbazia di Monreale a Palermo, ispirato alle decorazioni interne di architettura arabo-normanna, arricchisce l’etichetta con una greca che sviluppa intorno all’esagono. Concludendo riportiamo una citazione dell’articolo di Cesare Pillon apparso su Civiltà del bere di ottobre 2000 “….ma il Vintage Tunina eccezionale lo è per molti altri versi. Nessuno finora se n’era mai reso conto, eppure è il più straordinario vino da meditazione che esista. E non lo è in senso passivo (vino da bere mentre si medita), ma in senso attivo: è un vino che fa meditare….”  

Aggiungi al carrello

50,67

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Jermann Red Angel IGT 2020

€ 22,64

Jermann Red Angel IGT 2020

Jermann Red Angel IGT 2020    Tipo terreno originato dal rilievo eocenico del Monte Fortino che ha determinato la diffusione di una estesa zona di materiali colluviali al suo intorno Prodotto con uve a base Pinot Nero Esposizione sud-ovest Denominazione IGT Venezia Giulia Tenore d'alcool 13% Acidità 4,5 - 5,30 ‰ Prima annata prodotta 1986 Epoca di vendemmia Settembre Durata vino prevista 4 – 5 anni Affinamento parziale in piccole botti di rovere Disponibile con tappo a vite modello Stelvin della ditta francese Pechiney: abbiamo deciso per questa chiusura molto tecnica per mantenere intatta la fragranza e le qualità organolettiche ottenute dapprima in vigna e poi in cantina. Esame degustativo:  il Red Angel ha colore rosso rubino tenue.  Profumo vinoso, armonico, leggermente erbaceo, spicca il varietale Pinot Nero con elegante finezza. Il sapore è delicato, elegante, corposo, amabile, equilibrato. Da accompagnare con: Si abbina con piatti della nostra cucina mitteleuropea e a piatti di pesce al forno. Per la sua delicatezza viene apprezzato l’abbinamento con piatti a base di tartufo bianco.    Con l’annata 2012 è stato celebrato il 27° anniversario dell’uscita del vino e sulla bottiglia è stato apposto il bollino 25+ 2 per ricordare questa ricorrenza. Solamente per questa annata è stata utilizzata l’etichetta storica rivisitata, ed è stato riproposto il testo presente nella prima edizione dell’etichetta: “RED ANGEL ON THE MOONLIGHT” Invecchiato per cinque lune in rovere dedicato in una notte di luna piena di fine estate,ad Angelo, con il pensiero errante tra le nuvole di cambio “stagione”. A voi che lo bevete sia di egual ispirazione. Di corpo leggero e nerbo fresco può essere abbinato anche con piatti di pesce alla griglia. Servire a 13° c.”  

Aggiungi al carrello

22,64

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Jermann Lonsblau Pinot Nero  IGT 2016

€ 49,20

Jermann Lonsblau Pinot Nero IGT 2016

Jermann Lonsblau Pinot Nero  IGT 2016    Prodotto con uve Pinot Nero Era già nell’aria da anni…. e si parlava di una futura selezione di Pinot Nero. La buona occasione è venuta da una nuova vigna di 3 ettari esposta a ovest, piantata più di 10 anni fa, situata sulla sponda sinistra nella valle dello Judrio che scorre da nord a sud. Al centro dell’etichetta viene raffigurata l’abside di una piccola chiesa, sita nei pressi della vigna, affrescata con diversi fiori blu da Giacomo Meneghini detto “Jacum Pitòr”. Ai lati dell’etichetta invece sono riportate due piccole frasi: “ A ricordo di una bella giornata in collina a cercare le violette blau” “Alla sera stanchi dicemmo una preghiera al papa che assomigliava al nonno Angelo, Sabato 02 04 2005” entrambe tratte dal racconto di 6 pagine della giornata passata, con gli allora bambini AloyzFelix e Sylvia Tunina, a cercare le violette blau per individuare un terreno idoneo alla varietà Blauburgunder. Fu un giorno speciale, andammo sulla collina due giorni prima che entrassero le ruspe per iniziare i lavori di sistemazione del terreno, in quella sera stessa Papa Giovanni Paolo II venne a mancare. Per questo motivo su un lato dell’etichetta è stato inserito lo stemma papale di Karol Wojtyla, del quale in famiglia si è sempre notata la somiglianza con il nonno Angelo. A me personalmente l’etichetta piace molto per il soggetto religioso raffigurato, in particolare per tutti i suoi colori e sfumature che sono propriamente tipici del Pinot Nero. Il nome Lonsblau deriva da “Lons”, il nome che ho dato alla vigna e da “Blau” per il colore delle violette blu e come riferimento alla varietà d’uva Blauburgunder. Dell'annata 2015 sono state prodotte 3468 bottiglie da 0,750 litri e 200 magnum.  

Aggiungi al carrello

49,20

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Jermann Cosi Sia IGT 2018

€ 32,45

Jermann Cosi Sia IGT 2018

Jermann Cosi Sia IGT 2018    Tipo terreno composto da marne prevalenti e arenarie appartenenti alla formazione flyschoide di età eocenica che danno origine a un substrato roccioso che trasformandosi forma la “ponca”. Prodotto con uve Bianco autoctono in maggior parte, Malvasia e Ribolla Gialla Esposizione est-sud-ovest Tenore d'alcool 13,5% Acidità 5,00 – 5,40 ‰ Prima annata prodotta 2001 Durata vino prevista Non si prevede una lunga durata data la sua fragilità Affinamento Quasi un anno in botti tradizionali di rovere Bottiglia Borgognotta con tappo a vite per una perfetta chiusura ed evitare cessioni anomale del sughero Esame degustativo: Il “così sia” ha colore giallo oro antico, luminoso e splendente.  Profumo intenso ed elegante che esprime complessità, inizialmente con note di frutta matura, secca e tostata, poi con sentori di miele, spezie dolci, cera ed incenso.  In bocca è secco, caldo e persistente.  Esprime al tempo stesso morbidezza ed equilibrio. Il lungo finale è caratterizzato da note fresche e sapide che sostengono ed amplificano la componente aromatica. Da accompagnare con: primi piatti speziati ed elaborati, secondi di carni bianche e di pesce, che contrastano la morbidezza del vino.  Temperatura di servizio 12°-14°C. (Da degustazione Gianni Ottogalli AIS Udine). Propositi e suggerimenti: L’intenzione nel produrre il  “così sia”  era di ottenere un vino semplice e schietto che rispecchiasse i metodi di lavorazione delle generazioni passate. Trattandosi di un vino molto delicato che ha subito pochi trattamenti in cantina, fermentato senza aggiunta di solforosa, lasciato alcuni giorni a contatto con la buccia e non filtrato, si suggerisce di mantenere le bottiglie distese in luogo fresco e asciutto (12°-15°C) evitando di esporle direttamente alla luce. Nel corso dell’invecchiamento il vino potrebbe presentare un deposito, quindi, consigliamo di porre la bottiglia in posizione verticale alcuni giorni prima del consumo oppure al caso servirlo delicatamente. Curiosità:  In occasione della “Festa del Ringraziamento” il giorno 11 novembre 2006 l’Arcivescovo Mons. Dino De Antoni ha benedetto la botte del “così sia” con Alojz Felix e Sylvia Tunina ultimi nati nella famiglia Jermann, questo momento è stato riportato sull’etichetta 2006.  

Non disponibile
Jermann Capo Martino IGT 2020

€ 57,39

Jermann Capo Martino IGT 2020

Jermann Capo Martino IGT 2020    Tipo terreno Composto da marne prevalenti e arenarie appartenenti alla formazione flyschoide di età eocenica che danno origine ad un substrato roccioso che trasformandosi forma la "ponca". Prodotto con uve Uve bianche autoctone della nostra Regione Comune di produzione Dolegna del Collio Esposizione est-sud/ovest-sud Denominazione IGT Venezia Giulia Tenore d'alcool 13,5 % Acidità 4,60 % Prima annata prodotta 1991 Durata vino prevista 8 - 10 anni Capo Martino prende il nome dalla collina acquistata nel 1991 nel cuore della zona collinare goriziana; vigna di 7,5 ettari rinnovata dal 1996 al 2003 con le stesse varietà tradizionali. Affinamento: “Nasce dall’idea di ottenere un uvaggio da diverse varietà vinificate in modo tradizionale come faceva mio padre Angelo, con breve macerazione sulla buccia, fermentato e affinato in botti di rovere per circa 10 mesi e commercializzato due anni dopo la vendemmia”. Esame degustativo: Capo Martino uvaggio di uve bianche autoctone della nostra Regione. “Di un bel colore giallo dorato luminoso e sfavillante. Profumo intenso e complesso con note di frutta matura nostrana e tropicale e di fiori appassiti sfiorati da un leggero velo di vaniglia. Emergono mela, banana, nocciola, ginestra e passiflora. In bocca è un velluto. Ha un perfetto equilibrio gustativo, una delicata aromaticità, una persistenza infinita. Ottimo con purè di ceci con polpi saltati al rosmarino”.(Duemilavini Guida 2006 A.I.S., Capo Martino 2003) Cenni storici: Con la vendemmia 1991 abbiamo prodotto per una sola annata il “Piccolo Sogno verso una terra promessa”, per ricordare “il viaggio” del bisnonno Anton, intrapreso 110 anni prima, da Bilijana (ora Slovenia) a Villanova. Il “Piccolo Sogno” riprendeva le tradizioni e manualità delle generazioni passate. L’etichetta esprimeva gli elementi cari al mondo agricolo: il sole, l’acqua, l’uva come frutto della terra e i pesci come segno di religiosità. Tutto questo pensiero e filosofia sono continuati con il Capo Martino per ottenere un vino che esprima sempre eleganza con corpo e complessità con cenni di rusticità che richiamano il lavoro passato. Con la vendemmia 2016 il Capo Martino celebra i suoi primi 25 anni. Con l’annata 2016 il Capo Martino ottiene i 3 bicchieri e viene proclamato Vino Bianco dell’anno dalla Guida Gambero Rosso edizione 2019. È solo l’ultimo di una serie di riconoscimenti che l’ha visto protagonista quest’anno, conquista infatti con la stessa annata le 4 viti della Guida Vitae AIS ed ottiene il riconoscimento “Grande Vino” della guida Slow Wine, infine la Corona con la Guida Vinibuoni d’Italia dedicata ai vitigni  

Aggiungi al carrello

57,39

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Jermann Blau & Blau IGT 2019

€ 20,33

Jermann Blau & Blau IGT 2019

Jermann Blau & Blau IGT 2019    Tipo terreno superficiale originato dal rilievo eocenico del Monte Fortino che ha determinato la diffusione di una estesa zona di materiali colluviali al suo intorno. Prodotto con uve Franconia e piccola percentuale di Pinot Nero Esposizione sud-ovest Denominazione IGT Tre Venezie Tenore d'alcool 12.5% Acidità 5,00 ÷ 5.8 ‰ Prima annata prodotta 2000 Epoca di vendemmia Settembre Durata vino prevista 5 – 7 anni Affinamento in botti di rovere Blaufränkisch: varietà storica coltivata dagli Jermann sin dal 1800, dedicata a Sylvia Tunina, ultima nata della famiglia Disponibile con tappo a vite modello Stelvin della ditta francese Pechiney: abbiamo deciso per questa chiusura molto tecnica per mantenere intatta la fragranza e le qualità organolettiche ottenute dapprima in vigna e poi in cantina. Esame degustativo: “Blau & Blau” da uve Blaufränkisch (Franconia) e Blauburgunder (Pinot Nero).  Ha colore rosso rubino piuttosto intenso.  Profumo vinoso, armonico, con note erbacee e di sottobosco.  Il sapore è asciutto, elegante, abbastanza corposo, equilibrato. Si abbina con piatti della nostra cucina mitteleuropea. Da accompagnare con: Molto piacevole l’abbinamento con un carrè di maiale affumicato con mostarda di mele, kren e composta di verdure. Ricetta che ha la sua tradizione a Gorizia e Trieste e trova la sua massima affinità con questo vino esaltandone le caratteristiche. Già nel menù di una famiglia benestante dell’800 a Gorizia i banchetti erano innaffiati con il Franconia vino della Contea. Varietà diffusasi a fine Ottocento nell’Impero asburgico dove veniva chiamata Keiser-Traube ovvero uva dell’Imperatore. Curiosità: La foto del cucciolo Truman con Sylvia si trova nel libro sui Boston Terrier degli autori Sergio Pella e Umberto Cuomo pubblicato nel 2006 dalla casa editrice “Edizioni Cinque”.  

Non disponibile
Vigne di Zamo Merlot 50 anni FCO DOC 2018

€ 34,33

Vigne di Zamo Merlot 50 anni FCO DOC 2018

Vigne di Zamo Friuliano 50 anni FCO DOC 2018   Il Friulano “Vigne Cinquant’anni” della cantina Vigne di Zamò è una versione di particolarericchezza e intensità aromaticadi questo storico bianco prodotto sui Colli Orientali. Le vecchie vigne producono meno uva, ma regalano grappoli con aromi più concentrati e con una maggiore complessità.   Un’etichetta che esprime il valore di piante antiche, che rappresentano lasintesi perfetta tra vitigno e territorio. Si tratta di vino emblematico che unisce alle migliori note varietali delle uve il valore aggiunto di terre capaci di segnare in modo unico e riconoscibile il profilo dei vini. I grappoli sono pressati in protezione d’ossigeno e il mosto fermenta in serbatoi d’acciaio alla temperatura di 18-20 °C. Il vino matura sui lieviti per una decina di mesi e viene imbottigliato senza travasi. Completa l’affinamento con un anno in bottiglia prima della messa in vendita. Nel calice ha un colore giallo chiaro con lievi sfumature dorate. Il quadro olfattivo è intenso e complesso, con aromi di frutta matura, cenni di scorza d’agrumi, sfumature floreali e iodate, ricordi di erbe officinali. Il sorso è profondo e sapido, con un allungo di notevole intensità aromatica, che conduce a un finale armonioso e minerale. E il vero simbolo del territorio in una delle migliori versioni.   Colore Giallo paglierino luminoso con riflessi dorati   Profumo Rosa canina, mughetto, agrumi e frutti a polpa gialla, con una profonda vena minerale   Gusto Fresco e sapido, ricco e abbastanza corrispondente al naso          

Aggiungi al carrello

34,33

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Vigne di Zamo Merlot 50 anni FCO DOC 2016

€ 25,50

Vigne di Zamo Merlot 50 anni FCO DOC 2016

Vigne di Zamo Merlot 50 anni FCO DOC 2016   IL VINO Le uve di merlot vengono conferite in cantina dopo una attenta selezione nei vigneti vecchi . La macerazione avviene in tini di legno tronco conici e tonneaux aperti, per un periodo di 20 giorni dove vengono alternate follature manuali i primi due giorni, delestage e rimontaggi. Segue poi la svinatura e la torchiatura tradizionale delle vinacce, quindi il vino rimane un giorno nel tino e poi viene integralmente travasato in barrique nuova Merlot 100% - La fermentazione malolattica avviene in barriques; durante i 18 mesi di affinamento in legno il vino viene travasato ad intervalli variabili seguendo le fasi lunari. Viene quindi assemblato per sostare ancora una volta in tino grande per due mesi. Dopo l’imbottigliamento rimane per altri 2 anni in bottiglia prima di uscire sul mercato Colore rosso rubino intenso e profondo. Al naso richiama la frutta rossa, il cuoio, il cacao, il caffè le spezie in un’avvolgente sensazione complessiva. Al palato si propone deciso ma armonico nella complessità dei gusti e bilanciato nella sua acidità. Si possono percepire le sensazioni del ribes, della ciliegia nera, della liquirizia e del cacao con un’impressionante struttura e persistenza Un vino che già ora riesce ad esprimere forti sensazioni ma che ricompenserà la costanza di chi seguirà la sua evoluzioni negli anni successivi    

Aggiungi al carrello

25,50

Prodotto aggiunto al carrello.

Vai al carrello

È stata raggiunta la quantità massima acquistabile per questo prodotto

Vai al carrello
Prodotti Famosi